ALMESE, GLI OMBRELLI DELLA FESTA DIVENTANO PERICOLOSI PER IL VENTO FORTE / FOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

13690775_1109047962467176_4587136986852713701_n

ALMESE – La segnalazione arriva da facebook, riguardo l’iniziativa che vede ad Almese un vero “cielo di ombrelli”. Qualcosa parrebbe però non essere andato nel verso giusto, a causa del forte vento che si è imbattuto nelle ultime ore nella zona: “Applausi vivissimi all’associazione commercianti di Almese! Da loro promosso e dal comune approvato “il cielo di ombrelli ad Almese”, è diventato l’incubo dei passanti. Se lo scopo era tenere le persone lontane dalle loro botteghe in via Roma, ci sono riusciti in pieno! E chi avrebbe il coraggio, passare di lì, bersagliato dalle stecche volanti? Certo che soltanto chi non è un almesino, non conosceva il nostro meraviglioso, fortissimo vento, che torna sovente a soffiare da queste parti! Appendere degli ombrelli, esponendo i passanti al pericolo, è stato un gesto irresponsabile. Era andata bene a questi qui, l’anno scorso, quando il vento aveva dato tregua, ma quella calma era un eccezione. Il vento fortissimo che soffia da ieri è la normalità, di solito torna a soffiare sopratutto d’estate molte volte. Il problema delle stecche ed altri pezzi di questa “decorazione”, principalmente dipende dalla QUALITA’ SCADENTE, ovvero questi ombrelli, già usati l’anno scorso, erano baracche da due soldi bucati anche appena nuovi. Usare gli stessi ombrelli anche quest’anno è stata una decisione degna di queste persone, che amministrano la nostra piccola città, dalla viabilità, dossi rovinosi fino a certe brutture pericolose come questa. Anche i tiranti del tendone da circo, che stanotte oscillava pericolosamente, sono un’altro pericolo per i passanti – ma di quelli ce ne occuperemo un’altra volta. Anche senza il vento, questi vecchi ombrelli già danneggiati, dai colori sbiaditi e sporchi, erano una bruttura inguardabile, appena appesi”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.