ALMESE INVASA DAI VELO OK: 6 IN 800 METRI DI STRADA / CRITICHE AL COMUNE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

ALMESE – Sei nuovi Velo Ok ad Almese, sulla provinciale 197 (via Circonvallazione), sono stati installati in appena 800 metri di strada, tre per senso di marcia. Si tratta di colonnine di plastica arancione all’interno delle quali possono essere posizionati gli autovelox: una scelta dell’amministrazione Bertolo, non condivisa da molti almesini e non solo, in particolare perché queste apparecchiature stanno provocando un forte rallentamento del traffico in quel tratto, con creazione di code in particolare nelle ore del primo mattino, quando la gente esce per andare al lavoro.
I Velo Ok devono ancora essere collaudati, e al momento non rilevano la velocità, avendo dei pannelli di plastica spessa al posto delle lenti: anche questo aspetto sta sollevando parecchie lamentele.
A lanciare un appello su Facebook è Giorgio Baratta di Villardora, costretto tutti i giorni ad attraversare quel tratto di provinciale per dirigersi a lavoro: “Ritengo sia quantomeno discutibile la scelta del Comune di Almese di installare sei dissuasori di velocità in un tratto di strada provinciale lungo 800 metri e vi spiego le mie perplessità sulla scelta, in quanto tale e sulla legittimità della medesima”. Baratta elenca varie problematiche: “In primo luogo, ritengo scorretto che tali “baracchini” vengano installati su di un tratto di strada percorso in maggioranza da cittadini di Villar Dora e Rubiana, mentre via Avigliana (utilizzata dagli almesini) per entrare ed uscire dal paese ne sia stata esonerata. Poi, il Ministero delle Infrastrutture ha espresso in passato più volte pareri negativi sul posizionamento di finti autovelox, in quanto non sono inquadrabili in nessuna categoria di dispositivi o segnaletiche previste dal vigente codice della strada. Inoltre, il punto precedente ovviamente potrà essermi contestato nel momento in cui si dimostrerà che ogni “baracchino” è dotato di regolare dispositivo di rilevamento di velocità, ma non credo. In ultimo, vorrei ricordare cosa è successo in un comune a noi vicino, il 25 maggio 2015: grazie proprio ad un trabiccolo del genere è morta una donna di 42 anni per una frenata improvvisa, che provocò un tamponamento mortale”.
Da dove è nata questa scelta dell’amministrazione? Parrebbe per salvaguardare la sicurezza delle persone: soprattutto nei mesi estivi, su via Circonvallazione transitano molti veicoli, tra cui moto che sfrecciano a forte velocità da e verso il Colle del Lys e le valli di Lanzo. Ma anche il vicepresidente della Città Metropolitana (ex Provincia) con delega alla Viabilità, Marco Marocco, non vede di buon occhio questa operazione della giunta Bertolo. Come riportato sul quotidiano La Stampa, Marocco infatti dichiara: “Sei autovelox mi sembrano davvero troppi in un tratto di strada così breve. Abbiamo concesso l’installazione, fornendo una serie di prescrizioni”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

12 COMMENTI

  1. L’ennesimo tentativo di rubare soldi ai cittadini!
    Concordo e condivido appieno le osservazioni del sig Baratta: quelle apparecchiature, se prive di un rilevatore di velocità al loro interno, sono state giudicate irregolari dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti…
    Quindi vanno tolte.
    E magari ci vorrebbe anche una bella denuncia nei confronti del Sindaco e dei suoi consiglieri ed assessori alla viabilità per danno erariale al comune di Almese

    • Questi bussolotti per contenere l apparecchiatura autovelox prevedono la presenza di un appartenente alle forze dell’ordine. Quindi senza vigile niente velox….Senza velox niente multe….Soldi spesi male….

  2. È uno skifo e poi I 30km/h in prossimita deo dossi ! Aumeta il caos io devo prendere un treno al mattino e mi alzo gia alle 6 cavolo! Per badolare ai 30 tutti matti vanno pianissimo e dalle strade laterali vedendo che vanno piano si buttano e tagliano la strada! È ancora piu pericoloso! Io dalla settimana prossima alla rotonda entro in paese e passo ai 70 80 in piazza e salgo su! Se volete cosi col pericolo in paese sarete accontentati!

  3. E’ una vergogna si è superato il limite della decenza…la sicurezza non c’entra per nulla e’ solo un vile ladrocinio…arriveranno anche le elezioni per fortuna

  4. Se su una strada vengono imposti con i relativi cartelli dei limiti di velocità ci sono dei motivi di sicurezza che ne richiedono l’applicazione. Se tutti pensano di essere i proprietari della strada e se ne infischiano bellamente delle regole allora é doveroso cercare di porre un freno questi atteggiamenti. Se tutti rispettassimo i limiti non ci sarebbe bisogno di autovelox. In trent’anni di guida e centinaia di migliaia di kilometri percorsi in tutta Europa non ho mai preso una contravvenzione. Sono solo un automobilista e motociclista che rispetta le regole.

  5. Ruggero, mi permetto di darti del tu per semplificare le cose, sono tendenzialmente d’accordo con quanto dici.
    Ma……c’è un MA……..
    L’utilizzo che viene fatto di questi cassonetti arancioni è non regolare, e a me non va bene essere punito da chi infrange altre regole! Mi aspetto che chi si erge a paladino della giustizia sia il primo a non infrangere le regole, ed in questo caso non è così.
    Pertanto chiedo, anzi pretendo, che le apparecchiature utilizzate siano a norma ed impiegate secondo quando previsto dai vari regolamenti.

    Inoltre, si stigmatizza tanto la velocità, ma ci si dimentica spesso delle vere cause degli incidenti: la distrazione (magari perchè si telefona, si messaggia, si fuma), la scarsa manutenzione dei veicoli (gomme usurate, freni scadenti, luci non funzionanti), la scarsa manutenzione delle strade (con i rischi che ne derivano), per non parlare del mancato uso delle cinture di sicurezza o di caschi non allacciati (che aggravano le conseguenze di eventuali incidenti esattamente come la velocità)
    Solo che, per la velocità basta mettere un velox ed andarsene, passando qualche ora dopo a riprenderlo per stampare le foto e fare i verbali, mentre per gli altri controlli bisogna avere il personale formato e lavorare, magari discutendo con gli automobilisti……però così si potrebbe dire che si fa prevenzione e non che ci si preoccupa solo di fare cassa.

  6. Deduco che nessuno abbia mai rispettato i limiti di velocità. Perché chi si lamenta per gli autovelox non ha mai protestato prima della loro installazione contro i bassi limiti di velocità presso gli enti competenti?

    • Io ho 57 anni la patente da 39 guido da sempre auto e moto e non ho mai preso una sola multa per eccesso di velocità….ciò nonostante reputo l’ installazione di tutti questi autovelox nella zona di Almese una cosa scorretta, una vera imboscata alle nostre tasche, a tutti sovrappensiero può capitare di superare di 10-15 km i limiti…non è possibile avere un autovelox attaccato all’ altro controllate chi guida ubriaco o senza assicurazione

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.