ALMESE, PREMIO LETTERARIO CALCAGNO: TUTTI I VINCITORI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA COMUNE DI ALMESE

ALMESE – Si è conclusa sabato 13 l’edizione 2017 del “Premio Calcagno”. Quest’anno, oltre alla tradizionale competizione per le scuole, si è svolta anche la prima edizione del premio aperta a tutti.
Due quindi gli eventi che si sono svolti.

Venerdì 12 maggio la premiazione dei lavori svolti dai ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Almese e delle classi quinte della primaria. Il tema proposto dalla giuria è stato lo sport nelle sue diverse accezioni. Ospiti della mattinata la presidente del Comitato Paralimpico Tiziana Nasi e una giovane promessa almesina, l’atleta Isabela Timpu. Vincitori del concorso sono stati Mattia Salvaia e Camilla De Bacco, rispettivamente primo e secondo premio per la Scuola Primaria e Ginevra Garneri e Rania Kharbouch per la Secondaria di Primo Grado.

Sabato 13 si è svolta invece la premiazione del concorso aperto a tutti che, per questo primo anno, ha avuto come vincitori Mauro Barbetti di Osimo (1° premio pari a 500 euro), Virginia Danna di Avellino (2° premio pari a 300 euro) e Stefania Raschillà di Genova (3° premio pari a 200 euro). La premiazione si è svolta presso il salone Paolo VI di via Romana alla presenza del sindaco Bertolo e dell’assessore alla Cultura Cerrato, della signora Graziella Ricci Calcagno e altri membri della famiglia. La cerimonia è stata presentata dall’attrice Eleni Molos che ha anche letto i brani dei vincitori e alcuni estratti dell’opera di Giorgio Calcagno. Oltre agli interventi degli amministratori da segnalare lo spettacolo teatrale “Do!” della compagnia MarteCosta che ha magistralmente interpretato un decalogo per dare un fine alla propria vita (o una fine – come suggerito dal sottotitolo della piéce).

Tutto il premio è stato incentrato sul tema dei giochi di parole e anche la premiazione non è stata da meno. I vincitori hanno dimostrato di saper utilizzare la lingua italiana proponendo componimenti che utilizzano l’acrostico o il tautogramma in maniera molto brillante ed originale.

“Siamo molto soddisfatti di questa edizione del Premio intitolato a Giorgio Calcagno – afferma il sindaco Ombretta Bertolo – in questa duplice veste per le scuole e per tutti, crediamo di aver contribuito ancora una volta a ricordare la figura di Calcagno portandolo oltre i confini della nostra regione. I risultati di questa prima edizione della sezione aperta a tutti ci confermano che si possa proseguire in questa direzione anche per il prossimo anno, apportando i miglioramenti che questa prima esperienza ci ha suggerito. Voglio ringraziare in primis la Famiglia Calcagno con la Signora Graziella che da sempre è la colonna portante di questa manifestazione, l’Istituto Comprensivo con la Professoressa Francesca Tripodi, la Fondazione Magnetto senza la quale non sarebbe stato possibile realizzare questo nuovo premio e tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita dell’evento”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.