ALMESE, PROBLEMI IN VIA ROMA PER IL CANTIERE DELL’ACQUEDOTTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI ALMESE

ALMESE – Venerdì 27 settembre il Vicesindaco Andrea Cavaliere, l’Assessore all’ambiente Marco Simioli, il Comandante della Polizia Locale Giovanni Chirio e il Responsabile dell’Ufficio Tecnico Simone Michelon hanno effettuato un sopralluogo con la Smat e con l’impresa esecutrice per verificare l’andamento dei lavori di sostituzione dell’acquedotto in via Roma. I lavori procedono come da programma, ma sono emerse numerose criticità che solo l’avvio dei lavori e l’inizio degli scavi potevano mettere in luce e che inevitabilmente stanno rallentando le operazioni di chiusura e di ripristino dei tratti interessati.

Le principali problematiche sono riscontrabili nei numerosi allacciamenti che collegano le utenze idriche private alla condotta principale, le quali sono risultate profondamente usurate, deformate e talvolta danneggiate. Si tratta per lo più di tubature molto vecchie e mai sostituite, soggette facilmente a rottura con inevitabili perdite d’acqua e allagamenti delle trincee di scavo. Vista l’impossibilità di collegare questi allacciamenti alla nuova condotta, Smat sta provvedendo progressivamente anche alla sostituzione di quelle ammalorate, incrementando pertanto le lavorazioni e l’onere inizialmente previsto. Un servizio in più per garantire la futura efficienza del servizio idrico. Tale situazione non era prevedibile prima dell’inizio dei lavori e pertanto si sta provvedendo per agire con la massima celerità, ma al tempo stesso garantire che tutte le connessioni abbiano i dovuti standard qualitativi.

A margine del sopralluogo è stata effettuata anche una visita su via al Cerrone e via della Pace per verificare la consistenza del fondo sterrato e il funzionamento della viabilità alternativa. Inoltre è stato appurato che molte delle auto che transitavano lo facevano a velocità sostenuta, contravvenendo alle segnalazioni di moderazione della velocità più volte sottolineate, e contribuendo al sollevamento delle polveri che potrebbero essere contenute con una maggiore attenzione in tal senso.

Nel corso delle prossime settimane saranno effettuati dei sopralluoghi a cadenza regolare per monitorare costantemente l’andamento dei lavori, informare la popolazione e rilevare eventuali criticità che potrebbero eventualmente manifestarsi.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Come non era prevedibile di trovare allacciamenti vecchi di 50 anni “ammalorati” come si dice adesso? , forse pensavano che fossero ancora nuovi? ma non fatemi ridere, e non prendete la gente per scema

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.