ALMESE, SCIOPERO ALLA MTH: “L’AZIENDA CI DEVE ASCOLTARE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


Quinto giorno di sciopero “a singhiozzo” per i lavoratori della MTH di Almese, in bassa Val Susa.
Una cinquantina di lavoratori, da stamattina, presidiano l’ingresso dei cancelli della ditta, che opera nel settore manifatturiero e frigoriferi industriali. “La protesta nasce dal nuovo orario imposto dall’azienda – accusa il sindacalista Cgil Stefano Ponzuoli – più lungo rispetto al passato, togliendo anche una pausa e con la disdetta del premio di produzione”. La dirigenza aveva chiesto ai sindacati di accettare le novità: la Cisl ha firmato l’accordo, mentre la Cgil no “come ci hanno chiesto i lavoratori in assemblea”. Le giornate di stop continueranno fino a quando “la dirigenza non convocherà un tavolo per arrivare a una mediazione – aggiunge Ponzuoli – ci devono ascoltare”.


03C9B5C5-ECA0-4B85-9B61-DEAFA1F08188

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

14 COMMENTI

  1. Trovo sia davvero ridicola questa protesta, ci sono aziende che chiudono, famiglie che rimangono senza lavoro, e questi fanno sciopero in un azienda che lavora, e nonostante le difficoltà paga regolarmente gli stipendi e i premi concordati.

  2. Mi sembra una cosa insulsa
    io non prendo lo stipendio da tre mesi. Continuo ad andare a lavorare sperando che l’azienda dove lavoro si riprenda e non chiuda. ..
    le persone che scioperano nell’azienda menzionata dovrebbero fermarsi un attimino e pensare che sono fortunati ad avere ancora un lavoro, la possibilità di continuare a portarsi a casa uno stipendio SICURO per poter mantenere la loro famiglia.. per mandare i propri figli a scuola, per vivere in modo decoroso.
    Scioperare non è un gioco. Servono motivazioni valide… non “la pausa” e “il premio produzione” ,
    dovrebbero andare a zappare la terra 12 ore al giorno così forse capirebbero l’importanza dall’avere un occupazione come la loro.

  3. Lo SCIOPERO è un diritto dei lavoratori, diritto che deve essere utilizzato con consapevolezza, e mi fa davvero vergognare di essere Italiana leggere questo articolo.
    Sono 6 mesi che sono senza lavoro perché la mia ditta è stata assorbita da un’altra, che non ha voluto assorbire il personale presente, sono 6 mesi che cerco invano un lavoro anche il più umile, nonostante abbia una Laurea con lode.
    Poi apro il giornale e leggo che ci sono persone che sputano nel piatto nella quale mangiano, persone che si fermano, non perché non vengono pagare ma perché il datore di lavo gli toglie una pausa e gli cambia l’orario di lavoro.
    Non ho altre parole per esprimere la mia indignazione e disappunto!

  4. Cari miei gente così al giorno d’oggi non meriterebbe tanto rispetto per quello che dimostrano, cosa volete dirci scioperado? Che non avete soldi per arrivare a fine mese e mantenere le vostre famiglie? Non credo… I soldi ogni mese li avete al sicuro nel vostro amato portafoglio, cosa che ovunque vi guardate intorno non c’è… Ritenetevi fortunati e onorati ad avere una situazione del genere… State diventando una barzelletta, ma una di quelle che non fa ridere.

  5. Io sono un lavoratore della mth e sono uno di quelli che sta scioperando questi commenti che avete fatto mi fanno veramente ridere provate voi a lavorare nel nostro stato con anche 1000,00 euro in meno all’anno poi dico questo il nostro lavoro e molto usurante fisicamente perché e un lavoro manuale e molto pesante volete spaccarvi la schiena con noi?

    • Lavorate faticosamente solo voi?
      Nessuno dice che il vostro lavoro non sia faticoso. Lei a differenza mia lo stipendio lo prende regolarmente tutti i mesi.
      E penso proprio che se il vostro datore di lavoro ha modificato pause e premi produzione ci sarà una motivazione ben specifica. Come per esempio poter risparmiare per poter assicurare lo stipendio a tutti nei prossimi mesi.
      i commenti qui sopra Le fanno ridere..
      A me fa più ridere il fatto che in un periodo come questo, in cui l’Italia intera sta passando un serio periodo di crisi, ci sia ancora gente in grado di sputare nel piatto dove sta mangiando.
      È vergognoso.

  6. Caro scorpion che sei un lavoratore della MTH, tu ridi, ma io conosco molta gente che si “spaccherebbe la schiena” volentieri al posto tuo, ma non insieme a te, continua così, magari gli fai posto.
    Io per fortuna un lavoro lo ho, e me lo tengo stretto, ed ho anche una professionalità tale che mi permette di guadagnare uno stipendio decoroso.
    Prima di pretendere bisognerebbe essere onesti su quel che si riesce a dare.
    Auguri per la vostra battaglia contro i mulini a vento…

  7. Mulini a vento un paio di scatole se non sai i problemi nostri evita di scrivere puttanate perché quello state scrivendo poi voi siete quelli che rovinate l’Italia abbassando la testa come stai facendo te

  8. Ma come mai non risponde piu nessuno? Dove siete ? Qua mi sa tanto che siete tutti fenomeni da tastiera siamo tutti bravi a nasconderci dietro a un computer o telefonino se voi eravate nella nostra situazione fidatevi che pure voi vi sareste arrabbiati con bagni che cadono a pezzi pavimenti che ci puoi fare le evoluzioni con I pattini a rotelle di quanto Sta andando per andare in bagno ci hanno messo un dispositivo di bage per controllare quante volte andiamo a fare la pipi o la pupu e fico solo questo quando sento qualcuno che mi dice che facciamo la Lotta contro I mulini a Vento se permettete mi arrabbio anche un po

  9. Caro Scorpion dallo pseudonimo cazzuto, non criticare me perchè mi nascondo dietro una tastiera, perchè tu fai lo stesso, non vedo il tuo nome scritto da nessuna parte, e il tuo pseudonimo forse serve a compensare altre mancanze…
    Non ti ho risposto perchè ho anche altro da fare, e seguire le vostre imprese non è tra le mie priorità fortunatamente.
    Non conosco la situazione all’interno della vostra ditta, ma a vederla da fuori non sembra così grottesca come la dipingi, anzi, da l’impressione di essere un ambiente moderno e pulito in cui lavorare, questo mi sembra priprio un tentativo maldestro di demonizzare un azienda che fino ad oggi in valle ha goduto di un ottima reputazione.
    Scommetto anche che i capi girano con la frusta, e che a nessuno è concesso di fare un fiato, un piccolo collegio religioso.
    Hai tutto il diritto di arrabbiarti, le critiche non fanno piacere a nessuno, men che meno a coloro che sanno che le proprie ragioni sono discutibili.
    Perchè diciamolo chiaro: IL VOSTRO SCIOPERO E’ UNO SCHIAFFO IN FACCIA A COLORO CHE HANNO SERI PROBLEMI DI LAVORO.
    Ragiona solo su questa cosa: in questi giorni è passata la riforma del lavoro voluta dal governo, tieniti stretto questo contratto, perchè il prossimo sarà un contratto a tutele crescenti, senza alcuna tutela rispetto al licenziamento se non un indennizzo economico risibile in questi tempi di crisi, e a quel punto se nel tuo bagaglio lavorativo non avrai professionalità da vendere, sarà dura trovare qualcuno disposto ad investire su di te…

  10. Collega ma questo messaggio me lo scrivi durante le ore di lavoro come spesso sei abituato a fare I fatti tuoi e non produrre? Mi sembri qualcuno di conoscenza che si trova qua dentro da noi

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.