ALMESE, UN SUCCESSO LA DEGUSTAZIONE DEI PRODOTTI DELLA VAL SUSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di MARIO RAIMONDO

ALMESE – Serata davvero riuscita quella di martedì scorso a Rivera di Almese nell’ambito delle “Siole Pien-e”: un folto pubblico ha letteralmente preso d’assalto il salone dell’oratorio di Rivera per la degustazione dei prodotti della Valle di Susa – i vini ed i formaggi – che caratterizzano questo nostro territorio. Artefice della serata, Giuliano Bosio – “vignarons” e tante altre cose ancora – della Valmessa, persona che della cultura e delle tradizioni del territorio è custode e promotore de facto.

Con caparbia e cocciutaggine, con la sana fantasia dei visionari Giuliano Bosio anni fa, dismessi i panni da sindaco, ha intrapreso la via dell’agricoltura ed in particolar modo della viticoltura, recuperando e valorizzando ciò che di originale ha la nostra terra. E con lui altri nelle valli: oggi i primi risultati si vedono perché, usando una metafora, “i semi” lanciati quasi per sfida e per scommessa hanno attecchito ed hanno messo su “radici” dalle quali sicuramente nasceranno “alberi” nel futuro.

Nessuno ovviamente nasconde le difficoltà che ci sono e che ci saranno, ma la peculiarità dei prodotti ed il valore della riscoperta del lavorare la terra (risorsa che è rinnovabile per eccellenza) faranno la loro parte. Idea che è stata espressa anche dai sindaci di Rubiana, Gianluca Blandino, e Villar Dora, Mauro Carena, presenti alla serata, per i quali recuperare le tradizioni agricole – adeguandole ovviamente alle tecnologie alle moderne – è estremamente importante ed anche impellente, stante la necessità di creare “quella nuova occupazione che garantisca, oltre che la moneta economica fatta dalla vendita dei prodotti, la ben più preziosa moneta rappresentata dalla cura del territorio di cui l’agricoltore è artefice”.

Molto apprezzata dal pubblico è poi stata la degustazione della serata, con l’impeccabile servizio dei mescitori dell’ONAV (presenti con il delegato regionale Guido Raynero e la dottoressa Piera Genta) e le dotte analisi dei prodotti fatte dai professori Luca Rolle e Giuseppe Zeppa. Ottimi vini ed ottimi formaggi per una serata che alla fine ha dedicato un lunghissimo applauso a quelle “Siole pien-e” che sono il vanto di Rivera.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.