ALTA VALSUSA, 120 TABLET PER GLI ALLIEVI DELLE SCUOLE PRIMARIE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla DIREZIONE DIDATTICA “P.P. LAMBERT”

ALTA VALSUSA – Martedì 12 maggio la Dirigente scolastica della Direzione Didattica Lambert ha consegnato ai sette Comuni dell’alta Valle in cui hanno sede le varie scuole Primarie del circolo 120 tablet, acquistati per far fronte ai bisogni della DaD, la Didattica a Distanza nata in tempo di Covid-19, che necessita di strumenti adeguati, non sempre purtroppo a disposizione delle famiglie.

La consegna è avvenuta in modo ufficiale e con una piccola cerimonia, voluta dalla Dirigente per ringraziare della generosità con la quale le varie Amministrazioni comunali sono intervenute nel sostegno economico dell’iniziativa, facendosi carico delle esigenze scolastiche dei loro più giovani cittadini.

“La spesa di circa 25.000 euro per una realtà scolastica piccola come la nostra -ha ricordato la Preside Debernardi – è davvero ingente e il contributo all’acquisto dei dispositivi da parte del MIUR non ha coperto che un quarto dell’ammontare totale. Se non fosse stato per l’intervento in quota parte dei diversi Comuni, la Direzione Didattica da sola non sarebbe certamente stata in grado di garantire un così alto numero di Tablet, di cui però tantissimi bambini avevano esigenza”.

I tablet sono stati presi in carico dai sette Comuni, che in questi giorni provvederanno alla consegna dei medesimi, secondo elenchi predisposti dalla Direzione Didattica, che ha tenuto conto di alcuni criteri per la loro assegnazione: in primo luogo l’assenza totale di dispositivi adatti alla Didattica a Distanza, ma anche la presenza nello stesso nucleo famigliare di più bambini in età scolastica e magari impegnati in ordini di scuola diversi, oltre ai bisogni educativi speciali, ai quali è stata posta particolare attenzione.

I Tablet, consegnati in comodato d’uso gratuito, resteranno a disposizione delle famiglie fino a quando non sarà possibile tornare a far lezione in presenza (data che a oggi è ancora molto incerta) e verranno dunque utilizzati anche nei mesi estivi per attività che verranno comunque predisposte dalla Direzione Didattica anche per quel periodo, per fare in modo che il successivo ritorno in aula possa essere per i bambini il più semplice possibile.

Al termine dell’emergenza sanitaria i Tablet verranno restituiti alla scuola, ma resteranno comunque in dotazione delle diverse sedi, che potranno così contare ciascuna su un’aula virtuale mobile, per l’attrezzamento della quale la Direzione Didattica Lambert ha già programmato l’acquisto dei necessari carrelli porta Tablet, la cui spesa potrà essere sostenuta grazie ad uno specifico Programma Operativo Nazionale messo in campo dal Ministero dell’Istruzione per la realizzazione proprio di smart class nelle scuole del primo ciclo.

La scuola dell’Alta Valle che ha partecipato al suddetto bando PON, che attinge a Fondi Strutturali Europei, con un progetto intitolato “Piccole scuole di montagna: la DaD prende quota”, è stata finanziata per complessivi 13.000 euro.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.