ALTA VALSUSA, BANDO DA 75MILA EURO PER L’AVVIO DI MICROIMPRESE IN MONTAGNA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA UNIONE MONTANA COMUNI OLIMPICI VIA LATTEA

MONTAGNE OLIMPICHE – Il GAL Escartons e Valli Valdesi srl ha pubblicato 6.2.1, Misura 6 – Sottomisura 2 – Operazione 1 intitolato “Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per attività non agricole nelle zone rurali” prot. 68. La scadenza è fissata per il 17 settembre 2018 alle ore 12.

Le risorse disponibili del bando ammontano a 75.000 euro. È rivolto a microimprese, giovani imprenditori, all’incremento occupazionale, all’innovazione di processo e all’innovazione sociale secondo i termini illustrati nelle varie voci che compongono il bando pubblicato online sul sito dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea (e sui siti dei comuni facenti parte del Gal Escartons e Valli Valdesi).

Ecco il link diretto: http://www.unionevialattea.to.it/it-it/avvisi/2018/bandi-di-finanziamento-g-a-l-escarton-e-valli-valdesi/bando-psl-2014-2020-misura-6-2-1-91989-1-618f9e4a4f7cac72d1bf9eaff45a6178

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Ben vengano queste iniziative e immagino che per i promotori 75000 Euro siano una cifra importante, ma è veramente poco se si osserva la cosa dal lato dell’imprenditore.

    Con i costi di avviamento altissimi, dovuti soprattutto alla burocrazia (che richiede quindi l’assistenza di un consulente fiscale), oltre ai costi di costituzione dell’impresa (notarili, Camera di Commercio), certificazioni per la sicurezza, ambientale etc., i 25.000 Euro previsti per ogni iniziativa non bastano nemmeno.

    Questo è il motivo che in Italia ormai scarseggia l’iniziativa imprenditoriale, specialmente dei giovani.

    Poi, a leggere il bando, sono proprio curioso di sapere chi, per soli 25.000 euro, si prende la briga di adempiere, fare e produrre l’incredibile numero di richieste, documenti, certificati, moduli, etc. necessari per avere i requisiti minimi per solo entrare in graduatoria.

    Infine, una vera chicca: il bando è rivolto a tutte le iniziative NON AGRICOLE.
    Allora, come mai, al punto 16 è resa obbligatoria l’iscrizione all’Anagrafe Agricola unica?

    Se voglio aprire un negozio di souvenirs devo diventare agricoltore? Mah….

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.