ALTA VALSUSA, LA BEFFA A RISTORANTI E BAR: COL FREDDO, COME FANNO AD APRIRE ALL’ESTERNO?

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

FOTO DI JOSE BIANCHETTI

SESTRIERE – Ristoranti e bar possono fare servizio solo all’aperto dal 26 aprile. Ma come si fa a garantire un servizio simile in montagna, in alta Valsusa? Proprio oggi all’ora di pranzo, a Sestriere la temperatura è di 3/4 gradi.

Come possono lavorare i ristoratori e bar dell’alta Valsusa, in queste condizioni? E’ normale che ad aprile (e anche a maggio) le temperature non siano ancora adatte per mangiare o bere un caffè all’aperto. Quando ci sono le belle giornate, con il sole, anche in inverno è possibile, ma con il cielo coperto e le temperature rigide…

Una decisione assurda, “all’italiana”, come le tante che vengono imposte dallo Stato. Si vede bene dalle foto scattate proprio oggi dal nostro Jose Bianchetti in un ristorante di Sestriere, dove un cliente “coraggioso” mangia all’aperto polenta e salsiccia. Una foto ironica, dove si vede il tavolo coperto di neve e il bicchiere congelato.

Appare sempre più vero il detto:

Chi sa, fa. Chi non sa, insegna. Chi non sa nemmeno insegnare, dirige. Chi non sa nemmeno dirigere, fa il politico. Chi non sa nemmeno fare il politico, lo elegge.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

23 COMMENTI

  1. Non lo avete ancora capito che vogliono farvi fallire ? Marin : cosa ti abbiamo votato a fare ? I soldi dello stipendio ?

  2. Si l’ ha spiegato pure Mauro Corona questa cosa. Ma tanto lui non.segue neanche il copri fuoco e fa bene.300 abitanti e chi trovi la notte fuori che va a sentire il gallo cedrone? Non si puo’ parlare di assembramento, sempre se non contano pure il gallo.

      • Ti spiego il senso visto che non sei capace di capirlo. Il problema dei ristoranti che riaprono all’ aperto c’ e’ in tutta Italia e Mauro Corona in tv l’ ha spiegato come altri. Spiega anche che le disposizioni di distanziamento e corpi fuoco dovrebbero essere diverse a seconda dei luoghi.Perche’ i paesi montani non hanno un numero di abitanti come le citta’! Quindi anche per il caso dei ristoranti non si può pensare che in alta montagna la gente mangi all’ aperto come puo’ accadere a Palermo o a Firenze. Ci sono temperature diverse. Quindi dovrebbero modificare in base anche a questi parametri. Ci arrivate adesso o vi serve un disegnino?

  3. Elisabetta continui a commentare parlare a vanvera! Mauro Corona cerca il Gallo cedrone e tu sei un’ oca giuliva!

    • Certo che a voler chiamare le cose con il proprio nome, visto che nei vari commenti dice alle persone che non dovrebbero esistere, che sono oche giulive etc…, leì è un tantino maleducato e mi domando perchè vengano pubblicati questi commenti. Impari a confrontarsi con le persone in maniera educata, con rispetto. Può benissimo dissentire senza insultare. Cordialità.

  4. I ns dirigenti son ‘gente di mare’ tanto la montagna non si ribella mai abbastanza e noi piemontesi siamo troppo rigorosi. Altro che Corona. Si vuole solo sopravvivere dignitosamente, ma a chi ha le tasche piene di denaro poco importa che fine facciamo.

    • Infatti, bravissima signora Giovanna. Non funziona più niente. Non possono funzionare i ristoranti, non possono funzionare nemmeno le cose più semplici.
      Se carissima signora, lei pensa che il coprifuoco, termine veramente inappropriato perché era stato introdotto per far sì che durante la guerra la gente stasse in un luogo coperto per non doveressere bombardato dai possibili aerei nemici. Ma di cosa stiamo parlando?
      Se poi pensate che è stata data una multa a 2 ragazzi che si sono attardati, 280 euro +280 euro
      Non starò a precisare se questi solerti tutori della legge abbiano pensato se le famiglie potessero pagarle le multe in un periodo dove le famiglie hanno un compito gravoso, far quadrare il bilancio famigliare, vuoi per la cassa integrazione, ecc. Non credo che gli sceriffi della situazione, possano aver riflettuto su tali cose, quando hai il tuo bello stipendio a fine mese, cosa ti interessa degli altri. Questi 2 ragazzotti, chiusi da un anno e mezzo a studiare in DAD, dove l unica socializzazione è quella con padre e madre e cane e gatto, ma ci stiamo rendendo conto? Non era meglio multare quelle belle signorine che continuano ad affollare i viali, alla faccia del coprifuoco, oppure multare coloro che non rispettano il codice della strada, che tagliano le curve, che guidano ubriachi o drogati o i ladri o i delinquenti
      Non offendetevi signori della legge per il mio sfogo, io avrò sicuramente ancora fiducia nella legge quando vedrò arrestare i delinquenti, i mafiosi, gli assassini
      In ogni caso le multe sono state pagate facendo una colletta, mi auguro cari signori che fate rispettare giustamente la legge, mi auguro che i vostri figli non facciano mai di peggio che non rispettare questo fantomatico e ridicolo coprifuoco
      Forse nemmeno quelli che sono agli arresti domiciliari rispettano il COPRIFUOCO
      NON abbiatene a male per il mio sfogo, sfogo giustissimo, ma sapete perché? Perché in strada, sotto casa mia, a qualsiasi ora della notte c è abbastanza sovente un vociare, chi sia non lo so e non mi interessa ma è un dato che è giusto farlo sapere
      Comunque auguri a tutti anche ai tutori della legge

  5. Più che ironica la foto mi sembra ” costruita”. Una persona normale avrebbe almeno tolto la neve da sopra il tavolo e non si sarebbe messo a mangiare sopra.

  6. a Torino , bonta’ loro , pranzato fugacemente ma comodamente al tavolo in una sala del bar all’interno. pioveva molto forte ed e’ inutile anche solo il discutere sulla pericolosita’ del nulla. tre tavoli occupati su una ventina, distanze molto piu’ che rispettate, e mentre si discute sul dentro o fuori, guarda caso si trova il virus nei supermercati sui cestini per la spesa, sui pos, sulle bilance ortofrutta, con buona pace dei solerti consumatori che da soli non ci arrivano a capire dove potrebbe essere molto piu’ facile che il virus si diffonda.

  7. Ma cosa diavolo dite!! Sono passato per il Sestrieres e ci sono piu persone dentro i locali che in strada!! Ma smettetela di piangervi addosso….fate quello che diavolo volete e vi lamentate pure…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.