AMAZON LASCIA AVIGLIANA, “POTERE AL POPOLO” DIFENDE L’ASSESSORE ARISIO: “ATTACCHI STRUMENTALI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

L’assessore Arisio durante il presidio di febbraio organizzato da “Potere al popolo” sotto la sede della Azimut di Avigliana (foto da Facebook)

DA “POTERE AL POPOLO” BASSA VAL SUSA

In merito alla scelta di Amazon di trasferire il suo magazzino da Avigliana a Brandizzo, motivato chiaramente dall’azienda con la necessità di avere un capannone più grande vista la positiva espansione della propria attività, riteniamo inaccettabile il gretto e inusitato tentativo da parte di alcuni gruppi consiliari di minoranza del comune di Avigliana, di strumentalizzare tale scelta architettando una inesistente e subdola motivazione politica, atta solo a colpire l’assessora alle politiche ambientali e della salute Fiorenza Arisio.

L’insofferenza dimostrata più volte in consiglio comunale da parte di questi signori, di fronte alla serietà e alla determinazione dimostrata dall’assessora Arisio nel raggiungimento degli obiettivi di sua competenza facenti parte del programma di “Avigliana Città Aperta” che governa il comune di Avigliana, li porta ora a tentare la fangosa strada del discredito politico rispetto alla legittima e giusta scelta fatta a titolo personale da parte di Fiorenza Arisio di partecipare al presidio organizzato durante la scorsa campagna elettorale da Potere al Popolo, di cui è aderente,  davanti ad Amazon, a cui ha partecipato la portavoce nazionale Viola Carofalo.

Questo con il fine di mettere in difficoltà e tentare di dividere la maggioranza che governa il comune di Avigliana.

Il presidio del 25 febbraio davanti ad Amazon è stata una importante iniziativa di denuncia delle difficili condizioni di lavoro, della forte flessibilità e degli insostenibili ritmi produttivi, con al centro la richiesta di maggiori diritti per le lavoratrici e i lavoratori. Una scelta che rivendichiamo e di cui andiamo fieri.

La salvaguardia del diritto costituzionale di poter manifestare il proprio pensiero in particolare sui temi dei diritti del lavoro, a pochi giorni dal 25 aprile e 1° maggio, appare oggi ancora più significativa.

Pertanto sosteniamo con forza l’assessora Arisio e l’amministrazione comunale di Avigliana e ci batteremo utilizzando tutti gli strumenti a nostra disposizione contro questa subdola e inaccettabile strumentalizzazione politica.

“Potere al Popolo”  Bassa Val di Susa

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Potere al popolo! ahahah siete ridicoli! il mondo è cambiato!

    e poi…..”di fronte alla serietà e alla determinazione dimostrata dall’assessora Arisio nel raggiungimento degli obiettivi di sua competenza”
    cosa c’entra Amazon con l’assessora alle politiche ambientali e della salute? NIENTE.
    Quindi se la signora non vuole essere attaccata, si occupi di quanto di sua competenza e lasci questo argomento magari a chi si occupa di lavoro, attività produttive o simili….

  2. E Pippo Pippo non lo sa che quando parla (“passa” nel testo originale) ride tutta la Città,
    si crede bello come un Apollo …
    Dovrebbe spiegarci cosa ci sia da gioire per un mondo che cambia in peggio.
    Dovrebbe spiegarci perché l’esponente di una formazione politica dovrebbe astenersi dal partecipare alle iniziative proposte dal partito di appartenenza.
    Dovrebbe spiegarci quale norme stabilisco la censura politica per quanti assumono ruoli in amministrazione.
    Dovrebbe rendersi conto che intimare “se non vuole essere attaccata” configura il reato penale intimidatorio di minacce e ricatto.
    Amazon dovrebbe inquinare la Dora o emettere nubi tossiche per poter essere criticata dalla Dott.sa Arisio?
    L’attuale tossicità sociale non è ancora abbastanza?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.