ANTEPRIMA // CONDOVE, PARTONO I LAVORI DA 27MILA EURO PER LA NUOVA VIA FERRATA: GUARDA IL PROGETTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Screenshot 2015-08-10 16.34.21
di CORINNE NOCERA

Dei quasi 200 progetti finalizzati allo sviluppo ed al potenziamento dell’impiantistica sportiva regionale, presentati al bando pubblicato dalla Regione, soltanto una quarantina sono stati ammessi e resi finanziabili: è il caso del Comune di Condove.
Dopo alcuni colloqui con cittadini, associazioni e professionisti, l’amministrazione condovese ha ipotizzato di realizzare un percorso escursionistico, con tanto di itinerario attrezzato per l’arrampicata, in località Roceja, per un costo complessivo di 27.000 euro.
A marzo, la giunta ha così presentato alla Regione una richiesta di finanziamento, che è stata accolta proprio lo scorso mese: il progetto prevede la realizzazione di una via ferrata che parte dall’area del parco del Gravio e finisce su una nota pietra-balcone della Roceja, nonché falesia di arrampicata, chiamata in dialetto “Pera Brun’a”.
Screenshot 2015-08-10 16.35.30
“Il progetto si inserisce in una più vasta visione del territorio – afferma l’assessore al turismo Andrea Tabone – volta a rivalorizzare le zone montane e renderle più accessibili. Si inserisce in un’ampia progettualità, perché nelle riunioni effettuate in Unione dei Comuni, volte a definire un piano turistico della valle, con l’esperto del settore Bruno Bertero della Four Tourism, le vie ferrate sono state individuate come un importante elemento già presente in valle, che assieme ad altri prodotti esperienziali come i percorsi bike, possono essere un punto di forza turistico. Il progetto si inserisce poi in un contesto molto favorevole, in quanto la partenza avviene in un luogo già molto frequentato dal targhet di utilizzatori individuati, che data la sua semplicità, si potrebbe definire entry level, volta soprattutto ai bambini e ragazzini che si avvicinano per la prima volta a questo sport, si tenga presente che già ora transitano nell’area del parco avventura del Gravio migliaia di bambini all’anno, soprattutto scolaresche e centri estivi”.
Screenshot 2015-08-10 16.35.46
“Molto importante poi – continua l’assessore – è la possibilità di rendere di nuovo vivi i sentieri di collegamento che si inerpicano sul nostro territorio, che sono un vero patrimonio della collettività. Si spera infatti che, grazie a questi percorsi attrezzati, si mantengano pulite le vie sentieristiche di ritorno e che possano essere così utilizzate anche dagli abitanti del posto, per godere di questo bellissimo territorio con delle passeggiate molto vicine, tra l’altro, al concentrico del paese”.
La Regione finanzierà il 70% dell’opera, per un totale di 18.900 euro, mentre usciranno dalle casse comunali solo 8.100 euro; ma ci sono dei tempi limite: entro il prossimo ottobre, dovranno concludersi i lavori.
Tabone precisa ancora: “E’ la stessa strategia per cui promuoviamo, per esempio, la Corsa della Patata che si svolgerà sabato 5 settembre, in occasione della Sagra della Patata di Mocchie: passerà per i sentieri e le scalinate che vanno da Condove fino Mocchie. Oltre a creare un evento sportivo interessantissimo, aiuterà a mantenere puliti e far conoscere i nostri sentieri”.
“Ringrazio quindi il team di progettazione formato dall’Ing. Alfredo Bellavia e la Guida Alpina Piermario Mattiel – conclude l’assessore al turismo – ringrazio anche per l’aiuto il nostro capo gruppo Susanna Riva, che si occupa di crowdfunding e il Vice Sindaco Jacopo Suppo e gli uffici, per aver trovato le risorse tra i diversi capitoli del bilancio comunale bloccati dal patto di stabilità”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.