APERTA LA NUOVA GALLERIA DA CESANA A CLAVIERE: ECCO COME HANNO GESTITO L’AMIANTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Dopo 10 anni di lavori, da oggi l’Anas ha inaugurato e aperto al traffico la galleria Cesana sulla strada statale 24 ‘del Monginevro’ completando un’opera, lungo l’itinerario internazionale del Colle del Monginevro, già parzialmente fruibile dal 2007. Alla cerimonia hanno partecipato il vice Presidente della Provincia di Torino, Alberto Avetta, il sindaco del Comune di Cesana Torinese, Lorenzo Colomb, il sindaco del Comune di Claviere, Franco Capra, il Presidente di Consorzio Stabile SIS S.c.p.a., Matterino Dogliani e il Direttore Centrale Nuove Costruzioni dell’Anas, Stefano Liani.

“L’ultimazione dei lavori nella galleria Cesana – ha dichiarato il presidente dell’Anas Pietro Ciucci, assente, in una lettera inviata ai presenti – è un risultato atteso e voluto da tempo. I lavori di scavo e di rivestimento, interrotti dopo il rinvenimento di rocce contenenti tracce di amianto in corrispondenza dell’ultimo tratto di scavo, hanno richiesto complessi interventi, indispensabili per garantire la sicurezza delle persone e dell’ambiente. La soluzione progettuale adottata dall’Anas, condivisa in ogni sua fase con gli Enti territoriali, ha permesso di ultimare l’opera senza mutarne l’impostazione generale, garantendo le più alte condizioni di sicurezza”.

La tecnica ingegneristica adottata, sia in relazione ai tempi che ai costi di realizzazione, ha previsto lo stoccaggio dei rifiuti in sotterraneo, all’interno del tunnel stesso in un’apposita “galleria deposito”. Si tratta di un tronchetto di galleria trasversale (di 300 circa metri), denominato “deposito sotterraneo”, nel quale è stato stoccato in maniera definitiva il materiale di risulta contaminato proveniente dallo scavo. Questo tipo di deposito ha consentito vantaggi che hanno mitigato l’impatto sull’ambiente esterno e garantito un elevato livello di sicurezza, sia durante lo stoccaggio stesso che nella fase post-operativa della discarica.

“La nuova infrastruttura – ha concluso Pietro Ciucci – migliora i collegamenti con la Francia e rappresenta un valido percorso alternativo alle vecchie gallerie paravalanghe, che per vetustà e conformazione geometrica risultano oggi inadeguate, consentendo così di superare le tortuosità del tracciato della statale ‘del Monginevro’, che nel periodo invernale è soggetto a slavine e valanghe”.

Il nuovo tratto è lungo 2.200 metri (il tunnel si estende per 1.840 metri ai quali si aggiungono 400 metri di raccordo a valle e a monte). All’interno della galleria, sono stati realizzati moderni impianti di illuminazione, ventilazione, centrali SOS, impianti idrici antincendio e di rilevamento antincendio, impianti di controllo e comando con sistema di videosorveglianza. Al fine di garantire la massima sicurezza e affidabilità di funzionamento dei diversi impianti della galleria sono stati implementati i sistemi di automazione e controllo, di supervisione e telegestione e di trasmissione dati.

GUARDA LE FOTO DELLA NUOVA GALLERIA TRA CESANA E CLAVIERE

L’investimento complessivo dell’intervento ammonta a quasi 134 milioni di euro (in parte cofinanziati dalla Regione Piemonte, nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro sul “potenziamento delle infrastrutture dei giochi olimpici invernali Torino 2006”, a valere sui fondi Delibera CIPE n°20/2004), dei quali 83,5 milioni di euro interessano il tratto della strada statale 24 “del Monginevro” inaugurato oggi.
La galleria sarà aperta al traffico oggi dopo le 18.00

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.