AUTOSTRADA, DAL 2 MAGGIO PARTONO I LAVORI PER RIAPRIRE LO SVINCOLO DI AVIGLIANA EST

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AVIGLIANA – Dal 2 maggio inizieranno i lavori per riaprire lo svincolo autostradale Avigliana Est. “La Sitaf spa ha comunicato giovedì che dal 2 maggio saranno consegnati all’impresa Balma Buioding srl i lavori per la realizzazione della apertura al traffico di un ramo dello svincolo – spiegano dal Comune – dopo anni di trattative finalmente prenderanno il via i lavori che risolveranno alcuni dei problemi di viabilità attorno al nodo autostradale aviglianese”.

Un anno fa l’amministrazione comunale aveva approvato il progetto esecutivo per la riapertura dello svincolo Est dell’autostrada A32 Torino-Bardonecchia, depositato dalla Sitaf. Il costo totale dell’opera ammonta a 430.000 euro, secondo quanto previsto dall’accordo per la modifica infrastrutturale dello svincolo, risalente a fine 2015. La spesa sarà suddivisa tra i tre principali attori: il Comune di Avigliana, la Sitaf e l’Anas (il Comune metterà 150mila euro, Anas e Sitaf 140mila a testa). Il raccordo consentirà – percorrendo l’A32 Torino-Bardonecchia in direzione Susa – di uscire allo svincolo di Avigliana Est e di immettersi direttamente sull’ex statale 24, senza l’obbligo di andare fino alla rotonda di corso Europa, per poi tornare indietro.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. L’importante è che lo riaprano solo in uscita e non anche in ingresso in direzione bardonecchia: era davvero pericoloso, con le macchine in uscita ed in ingresso che si incrociavano nella corsia di decelerazione e accelerazione

  2. Ottimo. Ho solo un paio di dubbi. La rotonda di Dubiaglio è famosa agli aviglianesi per essere un patinoire in ogni stagione. Nessuno ne comprende il motivo anche se il manto è stato rifatto più volte. Inoltre risulta avere un raggio modesto e, secondo il mio umile parere, inadeguato a sostenere il flusso di traffico che si riverserà sulla SS24.Vedo già le code degli autoveicoli lungo la frazione aviglianese, fermi al semaforo di Via Almese. Vedremo se il tempo mi darà torto o ragione. In ogni caso, plauso all’iniziativa. Avrei una proposta, forse non attuabile, da rivolgere alla municipalità: non sarebbe possibile regolare, con aperture e chiusure, i flussi di traffico nelle ore più caotiche? Mi spiego meglio: al mattino il traffico nella variante dei laghi porta a restare incolonnati in galleria, causa i rallentamenti dovuti all’immissione nella rotonda di Corso Europa, che deve smaltire il traffico di chi dal corso vuole entrare in A32. Oppure alla sera, dalle 17, da Ferriera verso Avigliana, si resta bloccati per lo stesso motivo. Non sarebbe sensato magari per un certo orario, regolare i flussi di traffico? Lo so che sicuramente mancano le risorse, però io in anni di guida, ho sempre più l’impressione che chi progetta strade, non abbia mai visto nemmeno un’automobile.

  3. Il problema dell’asfalto nella rotonda sulla statale 24 e in particolare in autunno e inverno é dovuto al passaggio del fiume subito di fianco alla rotonda stessa,per effetto dell’umidità che arriva dall’acqua si scivola alla grande.Ovviamente con un asfalto degno di nota il problema sarebbe minore ,anche se a onor del vero ,con l’ultima asfaltatura è decisamente migliorata. Lo dico per esperienza considerando che ci passo due volte al giorno al mattino presto e sera tardi ossia nei momenti peggiori per l’escursione termica.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.