AUTOSTRADA TORINO-BARDONECCHIA, NOVITÀ IN SITAF: GALLINA PRESIDENTE, TOSONI AMMINISTRATORE DELEGATO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Da destra: il presidente Gallina e l’ad Tosoni

SUSA – Dopo 15 anni ci sono stati cambi importanti ai vertici della Sitaf, società pubblico-privata che gestisce l’autostrada A32 Torino-Bardonecchia e il Tunnel del Frejus. Si è appena conclusa l’assemblea a Susa, che ha nominato come presidente Sebastiano Gallina in rappresentanza dei soci pubblici (Anas, Città di Torino e Città Metropolitana di Torino).

Il nuovo amministratore delegato, scelto invece dai soci privati (Gruppo Gavio, Mattioda, ecc.) è l’ingegnere Umberto Tosoni. Gli altri consiglieri di amministrazione sono: Giuseppe Saponaro, Emanuela Da Rin (nominati dai soci pubblici) e Patrizia Mattioda (scelta dai soci privati). Il consiglio di amministrazione di Sitaf è stato ridotto da 7 a 5 consiglieri in tutto (del nuovo cda fanno ovviamente parte anche il presidente Gallina e l’amministratore Tosoni). L’ex presidente Giuseppe Cerutti non lascia la galassia Sitaf: sarà nominato a capo di TecnoSitaf, una delle società controllate.

Sebastiano Gallina fa parte della Sitaf da anni. Uomo di fiducia dell’ex presidente Cerutti, è tesserato per il partito di Alfano “Nuovo Centrodestra – Alternativa Popolare”, di cui è membro della direzione nazionale. Residente a Verbania, classe 1964, dal 2015 era alla guida di Sitalfa (società controllata che si occupa dei lavori in autostrada). Dal 2003 è entrato nella società autostradale valsusina come consulente, mentre dal 2009 è stato nominato consigliere di amministrazione della Sitalfa, di cui poi è diventato presidente. Diplomato geometra e laureato in giurisprudenza, nella sua carriera ha ricoperto numerosi incarichi. Tra i vari, dal 2006 al 2012 è stato amministratore unico della società Ambiente e Territorio di Milano, mentre dal 2009 al 2013 è stato presidente della Acqua Novara Vco spa, società di gestione del servizio idrico integrato nelle Province di Verbania e Novara. Nell’agosto 2009 era stato scelto come presidente della società Acque Nord di Verbania, per la gestione del servizio idrico integrato (acquedotto, fognatura, depurazione) in 31 comuni della provincia di Verbania. Per quanto riguarda la politica, negli anni ’90 Gallina è stato assessore del Comune di Miazzina, poi dal 2004 consigliere della Comunità Montana e consigliere provinciale del Verbano Cusio-Ossola (prima in quota Forza Italia e poi con Alfano).

L’ingegnere Umberto Tosoni, classe ’75, è un uomo di fiducia del Gruppo Gavio: tra i vari ruoli, dall’aprile di quest’anno è anche amministratore delegato dell’Autostrada dei Fiori in Liguria. Dal 2015 è direttore generale della Sias spa, amministratore delegato dell’autostrada Asti-Cuneo e consigliere di amministrazione della Satap.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Per coerenza, in una Valle cui viene sempre riservato il peggio, avrei preferito Mauro Moretti, cacciato di recente da Finmeccanica ora Leonardo Spa, specialista in funesti disastri in attesa di pubblico e lauto riciclaggio.

Rispondi a Bruno Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.