AVIGLIANA, ACQUA SPORCA DAI RUBINETTI / IL SINDACO: “L’ACQUEDOTTO DI VALLE RISOLVERÀ IL PROBLEMA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

L’acqua sporca dai rubinetti di Avigliana (foto da Facebook)

di JESSICA VALERIANO

AVIGLIANA – Acqua sporca in tutto il centro cittá ieri sera ad Avigliana: l’acqua che fuoriusciva dai rubinetti era torbida e in certi casi persino marrone.I residenti in zona stazione, Piazza del Popolo, centro storico e Paschè non hanno potuto lavarsi e sono stati costretti a cucinare con acqua in bottiglia.

Rispondendo alle tante lamentele telefoniche, la Smat ha consigliato ai residenti di aprire il rubinetto e far scorrere l’acqua finché non migliorasse, ma molti si sono lamentati del fatto che nemmeno seguendo questa procedura l’acqua tornasse pulita.

Il problema dell’acqua sporca si ripresenta spesso ad Avigliana e questa volta il disagio è dovuto allo sprofondamento di un pozzo nell’impianto di Verdina, che ha subito uno sbuffo di sabbia. 

“La rete idrica è obsoleta e inadeguata, quest’episodio rientra pienamente in questo contesto difficile – ha dichiarato il sindaco Patrizio – in questi anni il Comune ha dato battaglia alla Smat per ottenere immediati interventi di sostituzione delle tubazioni. Questi interventi sono stati già realizzati nei tratti di Via Almese (dal Ponte Dora fino al confine con Almese), nella zona Grangia; nel tratto di via Galiniè. Ci sono stati interventi e manutenzioni straordinarie, come l’introduzione del sistema ‘Palle di Ghiaccio’ nelle tubazioni, sperimentato in Corso Moncenisio”. Inoltre è stato messo in bilancio della Smat una cifra di investimento di 3 milioni di euro, grazie all’insistenza del sindaco, alla pressione “mediatica” dei vari articoli usciti sui giornali e ad un consiglio comunale aperto, dedicato all’argomento. “È bene chiarire che un miglioramento potrà esserci, prossimamente, grazie all’allacciamento diretto della rete idrica con il nuovo Acquedotto della valle – aggiunge Patrizio – il Comune sarà attento e vigile nei confronti della Smat per il monitoraggio di queste operazioni”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.