AVIGLIANA, AGGREDISCE BARISTA PERCHÈ NON PUÓ GIOCARE AL VIDEOPOKER: FERMATO DAI CARABINIERI 

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AVIGLIANA – “Fatemi giocare al videopoker, sono romeno e ho 1000 euro da spendere”. Sono intervenute due pattuglie dei carabinieri e la croce rossa di Villar Dora, oggi nel tardo pomeriggio in Corso Laghi ad Avigliana, per identificare e “tranquillizzare” un uomo in evidente stato di ebbrezza. Intorno alle 19 è entrato in un bar-tabaccheria della cittadina, con l’intento di giocare con le macchinette. Ma la nuova legge regionale per limitate il gioco d’azzardo, e già adottata dal Comune di Avigliana tramite un’apposita ordinanza, prevede che le slot machines debbano rimanere spente dopo le 18. Il proprietario del bar ha provato a spiegarglielo che non poteva farlo giocare, ma non c’è stato verso: l’uomo ha iniziato a inveire contro il negoziante e gli altri clienti, insultandoli e diventando più aggressivo. “Ad un certo punto si è tolto la giacca e stava iniziando ad agitarsi troppo – spiega un cliente – per evitare che la situazione degenerasse, abbiamo preferito chiamare i carabinieri”. Le forze dell’ordine sono arrivate sul posto: con i volontari della Croce Rossa hanno portato l’uomo fuori dal negozio per calmarlo, e identificarlo.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.