AVIGLIANA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: LE SCARPE ROSSE INVADONO PIAZZA CONTE ROSSO / FOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

IMG_2809

di CHRISTIAN MASOTTI

AVIGLIANA – Mercoledì 25 novembre, ad Avigliana in piazza Conte Rosso vi è stato un evento volto a sensibilizzare la popolazione contro le violenze sulle donne.
La data non è casuale,il 25 novembre è appunto “La giornata internazionale contro la violenza di genere ” istituita dall’ ONU nel 1999 , dopo alcune violenze avvenute in Repubblica Dominicana nei confronti di tre donne che si opposero al regime vigente allora. Il pomeriggio è stato organizzato dall’Associazione di volontariato “Svoltadonna Onlus “. Questa associazione nasce nel Pinerolese, ed ha come scopo quello di informare la gente e sensibilizzarla in merito a questa difficile realtà che purtroppo è presente quotidianamente nel nostro paese.

IMG_2805

Svoltadonna si impegna a fornire assistenza psicologica e sociale alle donne colpite, ed ha istituito 5 diversi sportelli d’ ascolto    (a Pinerolo, ad Orbassano presso il San Luigi,ad Avigliana e i due nuovi a Susa e Rivoli). Durante l’ appuntamento ha preso la parola l’assessore Morra del Comune di Avigliana che ha spiegato come l’incontro era volto a commemorare la morte a causa di violenze di 102 donne Italiane da inizio 2015; l’intervento dell’ assessore è proseguito poi spiegando come l’obiettivo comune per far cessare tali gesta sia quello di porre maggiore attenzione all’educazione e all’affettività.
In seguito ha preso la parola Antonella Ferrero, una psicologa, che ha spiegato come funziona lo sportello di Avigliana:è uno sportello d’ascolto ad accesso diretto aperto dal 2014 di cui fino ad oggi ne hanno usufruito 25 donne; lo sportello è aperto il giovedì mattina dalle ore 10 alle ore 12.

IMG_2810
La psicologa ha poi presentato un’iniziativa che è nata con le associazioni sportive locali,ossia un percorso di autodifesa “Sicuri di se”,volto ad insegnare a difendersi nella vita quotidiana da eventuali tentativi di violenza. L’appuntamento è poi giunto al termine con la lettura di un racconto tratto da “Donne dagli occhi grandi”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.