AVIGLIANA, DA AZIMUT DONAZIONI A CROCE ROSSA, VIGILI DEL FUOCO E OPERATORI SANITARI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DALL’UFFICIO STAMPA AZIMUT YACHTS

AVIGLIANA – In un anno così complesso e difficile com’è stato il 2020, il Gruppo Azimut|Benetti ha scelto di stare, anche in queste festività accanto a coloro che combattono quotidianamente contro i rischi della pandemia.

Come già fatto lo scorso aprile, sono stati acquistati kit di protezione individuale destinati alle strutture dei territori dove l’azienda ha i suoi cantieri produttivi: agli ospedali, ai medici, agli infermieri, agli operatori del 118 e a tutti coloro che ogni giorno guardano in faccia il Covid-19 e spendono le loro energie per aiutare i malati e contenere la diffusione, ancora pericolosa nonostante l’avvio della campagna di vaccini. Un gruppo di dipendenti si è messo a disposizione per confezionare i pacchi e li ha consegnati ai vari destinatari, testimoniando così la condivisione interna di quest’iniziativa.

In quest’occasione il progetto ha visto infatti la generosa adesione di tutti i dipendenti dell’azienda, che hanno partecipato in prima persona: ognuno di loro, infatti, ha destinato il valore della propria strenna natalizia a questa operazione di solidarietà e l’azienda ha integrato la somma con una pari donazione economica, di fatto raddoppiandola.

Ma c’è di più: alla lista dei destinatari delle donazioni sono stati aggiunti anche i due ospedali pediatrici delle regioni chiave per il Gruppo: il Regina Margherita a Torino e il Meyer a Firenze. Ad entrambe le strutture sono state destinate risorse utili per sostenere l’accoglienza delle famiglie dei piccoli pazienti, che spesso, per poterli assistere, sono costrette a soggiornare a lungo lontane dalle proprie città di residenza.

Giovanna Vitelli, vicepresidente del Gruppo, ha così commentato: “Guardiamo al futuro con fiducia per i progressi fatti dalla scienza, ma non è ancora possibile abbassare la guardia. Ed è proprio in questi momenti che la solidarietà e la condivisione assumono un’importanza cruciale nel sostenere le strutture di territori che sono molto cari a tutti noi. Siamo felici che le nostre persone abbiano contribuito a quest’iniziativa”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.