AVIGLIANA, DOPO MESI DI DISAGI E POLEMICHE TERNA HA CONCLUSO I LAVORI PER L’ELETTRODOTTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AVIGLIANA – Dopo mesi di disagi e problemi, a danno di pendolari e residenti, sono finalmente in fase conclusiva i lavori di posa del cavo dell’interconnessione Italia – Francia avviati da Terna il 25 giugno. “Da giovedì mattina sarà ripristinata la regolare viabilità nell’area compresa tra le gallerie Antica di Francia e Monte Cuneo, la rotatoria di corso Europa e il viadotto di raccordo con la A32, l’autostrada Torino-Bardonecchia – spiegano da Terna – escavatori e operai saranno ancora all’opera, per qualche giorno, sulla rotatoria di corso Europa, per completare le ultime attività. Ma l’area tornerà da domani ad essere percorribile in tutti i sensi di marcia”.

“I lavori proseguiranno in direzione del Frejus per completare i 95 chilometri del tratto italiano dell’elettrodotto Italia-Francia, il più lungo al mondo in corrente continua via cavo, quindi invisibile e senza alcun impatto sul paesaggio. Un progetto senza precedenti per soluzioni ingegneristiche, tecnologiche e ambientali, che porterà benefici al sistema elettrico, ai cittadini e alle imprese.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Solo una piccola correzione. se fosse in corrente continua per superare la lunghezza di 95 km non basterebbe la superficie della strada per farci passare il cavo che avrebbe delle dimensioni spropositate. E’ in corrente alternata.

  2. È bene che i lavori finiscano anche in Valle, problemi e disagi, tra Acquedotto di Valle, elettrodotto e altro durano da anni, scavi, rinterri strade dissestate, asfalti, semafori per sensi unici alternati, il danno per pendolari e residenti è grande e dura da troppo tempo, i benefici sono solo promesse, e le promesse spesso non vengono mantenute. Roberto.

  3. Massimo: il cavo e una sezione di 150 mm2 circa, 4 poli occupano in posa 1 metro largo, anche se ogni 1000 metri va fatto il giunto, e serve una 20 di metri lineari e largo 6 metri, per 4 giunte… il servizio , sicuramente fa ricca la parte privata di terna , mentre la terna pubblica mette i soldi per completare l’opera, ma il bello è che in 4 anni, tra incentivi prestiti a fondo perduto, e lavoro si ripagano l’intera opera e poi è tutto guadagno, pensate che ci abbassino le tariffe della corrente di casa ? , no visto che aumenta nuovamente, per pagare l’opera… Musio Maurizio..

Rispondi a Massimo Carraro Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.