AVIGLIANA E I DISAGI PER L’ENEL, IL SINDACO: “PRONTO AD INCONTRARE I CITTADINI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di CHRISTIAN MASOTTI

AVIGLIANA – Nel comune di Avigliana non si placano le polemiche dei cittadini circa i sovraccarichi di tensione sempre frequenti, che arrecano danni ad elettrodomestici e apparecchi hi- tech. I cittadini si trovano in una posizione difficile, vittime di una situazione che dipende da Enel e che non cambia da diversi mesi.

Su Facebook l’ennesimo appello sul gruppo “Sei di Avigliana se…”, scrive Silvia: “Dobbiamo fare una petizione o il comune può prendersi carico del problema e contattare l’Enel?”. Incalza la dose Elena, che spiega: “Noi abbiamo chiesto all’Enel, ma ci hanno risposto che sulla loro linea non sono presenti guasti e che avrebbero controllato. Infatti per un po’ non abbiamo più avuto problemi, ma adesso è di nuovo una settimana che abbiamo dei disagi, richiameremo”.
I cittadini aviglianesi, emerge dal dibattito, reputano assurdo ed inutile che le segnalazioni avvengano in maniera sporadica e singolarmente, casa per casa, e stanno pianificando una petizione: tale idea è nata a seguito dall’iniziativa del comune di Giaveno, che ha raccolto segnalazioni analoghe circa un anno fa.

Sulla questione ha risposto prontamente il sindaco Angelo Patrizio, che spiega: “Se un cittadino segnala solo all’amministrazione comunale, non può essere esaustivo, è necessario anche segnalare all’Enel. Faccio un esempio: se vi è un disservizio circoscritto ad una singola area, la risoluzione sarà più rapida, ma se il problema è strutturale, come nel caso della linea Enel, la risoluzione è ben più complessa. Il comune entra in azione se ci sono delle segnalazioni, le cosiddette “class-action” possono essere utili, ma comportano il coinvolgimento di uno o più avvocati”. Patrizio poi apre al dialogo coi cittadini, mettendosi dalla loro parte: “Nel caso in cui un comitato di cittadini mi chiedesse un incontro, io sono disponibile a supportare la causa per creare una petizione, non sono una controparte. Come sindaco sono assolutamente disponibile a fare una riunione coi cittadini aviglianesi, per incontrarsi a tu per tu e valutare come muoversi insieme e non solo tramite i social network”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Angeloo rilassati che hai fatto più danni tu che la grandine ad avigliana! Perso ospedale persa stazione intermodale tav chiuso tritolo…vado avanti?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.