AVIGLIANA E L’ASSALTO NO TAV ALL’HOTEL NINFA: “DAL SINDACO PAROLE POCO CHIARE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

RICEVIAMO DAL GRUPPO CONSIGLIARE DI OPPOSIZIONE “ADESSO AVIGLIANA”

Assalto Hotel Ninfa: “Archinà e i suoi non hanno parole chiare”

Nel corso del Consiglio Comunale del 30.4.2021 abbiamo presentato una mozione chiedendo la condanna dell’azione di assalto avvenuta il 13.3.2021 a danno dell’Hotel Ninfa (struttura alberghiera di Avigliana) ritenendo più che doveroso che la pubblica amministrazione si esponesse, in prima linea, al fine di denunciare e censurare episodi quali quello verificatosi.

Non potendosi sottrarre all’approvazione della nostra mozione, ma essendo evidente il debito elettorale nei confronti del movimento anti treno (che pubblicamente ha rivendicato l’azione), la maggioranza ha voluto apportare alcuni distinguo linguistici rispetto al documento da noi presentato “trasformando” quello che è stato un assalto in una azione di disturbo.

Avremmo preferito che le parole fossero fedeli a quanto accaduto, ma non importa. Anche supportati dall’onestà intellettuale di colleghi di minoranza non certo addebitabili di veder con favore la Torino- Lione, la delibera è passata. Che fatica però!
Il nostro intento era quello di porre un chiaro argine a qualsiasi tipo di violenza per riaffermare un corretto stile istituzionale e siamo soddisfatti di esserci riusciti.

Commissione d’indagine gestione campi sportivi di Via Suppo. I consiglieri di minoranza sono visti come un intralcio?

Il lavoro congiunto dei gruppi d’opposizione ha portato (a malincuore, chissà perché?) la maggioranza ad approvare l’istituzione di una Commissione d’indagine sulle criticità legate alle strutture sportive di via Suppo. Una Commissione la cui costituzione è stata ufficialmente deliberata nell’ultima riunione di Consiglio.

In attesa di ricevere la documentazione e poterla esaminare abbiamo logicamente richiesto di soprassedere dalla pubblicazione del nuovo bando ritenendo necessario fare prima chiarezza sul pregresso in vista di quella che sarà una assegnazione pluriennale.

Tale nostra richiesta è stata respinta e questo conferma l’assenza di una reale strategia per una effettiva valorizzazione delle proprietà comunali.
Nonostante tutto continueremo nel nostro impegno volto a fare chiarezza su ciò che è avvenuto nel passato.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.