AVIGLIANA: “HOTEL NINFA E NO TAV, IL SILENZIO DEL SINDACO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
In foto Toni Spanò

di ANDREA MUSACCHIO

AVIGLIANA – Proseguono le polemiche riguardanti l’azione di disturbo realizzata da alcuni militanti No Tav all’Hotel Ninfa di Avigliana, nella notte del 13 marzo scorso. Un blitz avvenuto in pieno orario notturno, che ha visto il lancio di petardi e fuochi d’artificio contro le forze dell’ordine che riposavano nella struttura aviglianese.

Ad oggi non c’è stata nessuna “condanna” dell’episodio da parte del Comune di Avigliana, e in particolare del sindaco Andrea Archinà. Un silenzio che ha lasciato perplessa l’intera opposizione, in primis il capogruppo Toni Spanò. Nel consiglio comunale del 29 marzo, il gruppo consiliare Adesso Avigliana ha presentato una mozione – la quale verrà discussa nel prossimo consiglio – proprio sulla mancata presa di posizione da parte dell’amministrazione comunale.

Ci chiediamo come un sindaco, riferimento per la salute e l’ordine pubblico, non riesca a pronunciare parole di condanna per un assembramento in orario da coprifuoco, con lancio di petardi e materiali incendiari contro un’attività economica del territorio (in questo periodo segnato dalla crisi) e le Forze dell’Ordine – si legge nelle comunicazioni presentate durante il consiglio comunale di lunedì 29 marzo –  Forse perché è stata organizzata e rivendicata dal movimento No Tav? Amici e avversari, una diversa misura per ciascuno, Con buona pace delle più elementari regole di convivenza. Peccato“.

Come detto poc’anzi, la mozione è stata rinviata al prossimo consiglio di aprile, in quanto la seduta del 29 marzo è andata oltre l’una di notte (il regolamento del consiglio comunale prevede che la seduta deve chiudere al massimo entro quell’ora, ndr). A condannare il gesto ci ha pensato poche ore dopo il presidente dell’Unione Montana Valle Susa, nonché sindaco di Caselette, Pacifico Banchieri, durante il consiglio dell’Unione Montana di martedì 30 marzo. “Banchieri ha condannato l’atto di violenza contro l’Hotel Ninfa – spiega Spanò a ValsusaOggi – Certo, io mi sarei aspettato che il sindaco di Avigliana facesse la stessa cosa. Dopo aver letto le comunicazioni al consiglio comunale, e anche prima, mi aspettavo una presa di posizione da parte del sindaco. È vero che non siamo ancora arrivati alla mozione, e che verrà votata nel prossimo consiglio, però poteva esprimere solidarietà e condannare il gesto. Ripeto, a prescindere dalla nostra mozione. Per questo, per me è importante ringraziare Pacifico Banchieri, che ha condannato l’atto di violenza. Penso che il sindaco, a questo punto, aspetti di trattare la mozione. Poteva farlo prima“.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

30 COMMENTI

  1. Li abbiamo votati solo perché no tav. Se volevamo idee per Avigliana o gestione vincente della città votavano altri. Quindi sulla tav bene siano cosi per noi.

  2. Le solite critiche dell’opposizione prive di sostanza. Si appunta tutto perché non c’è nulla di concreto su cui scrivere. In un momento storico di covid come questo sono chiacchere al vento.

  3. Lo dico con un sorriso sulle labbra. Conoscendo di persona molti pensionati appartenenti al movimento contro il treno veloce. Faccio una riflessione, quando questi conoscenti lavoravano, chi alla teksid, chi alla elcit , chi alla Fiat, non hanno mai fatto un ora di sciopero. Ora che sono in pensione sono tutti rivoluzionari, e istigano gli altri anziani a fare come loro.

  4. Ultime elezioni molti .come.me hanno votato la.lista che ha vinto, lo abbiamo fatto solo perché garantivano ortodossia no tav. E a me va bene cosi. Se avessi privilegiato le idee per la città o un minimo di sviluppo avrei votato o Avigliana Viva o i 5 stelle. Quindi dalla. giunta attuale mi aspetto una linea no tav non di compromesso. So.anche io che per il.resto ..

    • Quindi,tanto per fare un esempio,se lei deve farsi operare al cuore da un chirurgo bravo,ma si tav oppure da uno incompetente,ma no tav lei sceglie il secondo?

  5. La solita polemica sterile. Essere all’opposizione non vuole dire solamente criticare, ma proporre soluzioni costruttive. Ed aver condannato il gesto che cosa avrebbe fruttato? Niente. Dai Toni, di qualcosa di sinistra (cit.). No scusa, parla di meno e agisci di più.

  6. La città di Avigliana conta circa 12.000 abitanti.
    Sono certo che non passa notte che non vi siano azioni di disturbo alla quiete pubbblica ( motorini smarmittati, macchine con autoradio a tutto volume, cani dei vicini che abbaiano ogni volta che si muove una foglia, finestre che sbattono al vento, ubriachi che urlano o si rincorrono ecc. ecc. ) e non credo che il Sindaco faccia conferenze stampa a riguardo ogni volta che i cittadini se ne lagnano. E i cittadini continuano a lamentarsene.
    Non so se i petardi e i fuochi artificiali siano stati lanciati per offendere e/o danneggiare e/o incendiare la struttura dell’ Hotel . Non conosco i limiti imposti per i lanci di mortaretti e petardi ; in questo caso saranno gli accertamenti a chiarirlo. Fatto sta che l’ incendio e il danno non ci sono stati.
    Resta quindi il disturbo alla quiete pubblica e come tale va trattato. Non va né sminuito né ingigantito.

    • Complimenti,lei è un free climber degli specchi,equiparare un cane che abbaia con una azione di disturbo tanto deliberata quanto infantile denota una immaginazione non comune.

      • Grazie dei complimenti.
        DISTURBO DELLA QUIETE PUBBLICA. tale è e tale rimane.
        A meno che non ci sia stato altro ( danneggiamenti, minacce, resistenza a pubblico ufficiale, ecc. ecc. ) . Oppure vogliamo processare ciò che non è accaduto ma che sarebbe potuto accadere ?
        In questo caso il sottoscritto, Lei e tutti gli ospiti dell’ Hotel Ninfa dovremmo essere messi in stato d’ accusa tutte le mattine appena iniziamo la giornata.
        P.S. perchè le azioni che ho elencato ( una delle quali il cane che abbaia ogni momento) non hanno un responsabile che le mette in pratica deliberatamente in modo infantile ?
        Vedo che non ha colto il mio invito di non belligeranza evitando di rispondere ad personam e quindi mi sono visto costretto a contro-ribattere.
        Salutoni.

  7. Dal chirurgo scelgo il.migliore, per.gestire Avigliana il no tav ortodosso, e quando i giochintav.saranno fatti in.un modo o nell.altro e ci.siamo.vicini, scegliero altro.
    Devo.dire.che.visto.che la tav è chiaro si farà già dalle.prossime elezioni, vista ormai la partita persa, priviligerò una lista.con programma non anni 70 come.l attuale. Il mio.discorso era.riferito a scorse.elezioni

  8. Caro Merovingio, quanto scritto da Galliano e Sgarbanti lo accettiamo per amore della libertà di pensiero, ma non merita ulteriore commento o dibattito. A lavar la testa all’asino si perde acqua e sapone. Con tutto il rispetto per gli asini… P.S. Ti risponderanno che hanno il coraggio di firmarsi con nome e cognome e non si nascondono dietro un nickname…lascia perdere…

    • Lei ha ragione da vendere,non vale la pena.Volevo solo sottolineare il livello di dissociazione dalla realtà che quei commenti dimostrano.

    • Spettabile uomo libero, se proprio voleva lasciar perdere evitava il paragone con gli asini. Quindi per dovere di replica: meglio “asini” a testa alta ed alla luce del sole..che passare una vita nascosti nelle tane come i conigli !!
      Non è cosa di poco conto vivere continuamente nella penombra. Non è un dettaglio da ” … lasciar perdere..”
      Con questo ” dettaglio” prospera la corruzione, l’ omertà e la pratica politica dell’ equivoco e del tradimento.
      Salutoni !
      mauro galliano

        • Infatti avevo precisato: “con tutto il rispetto per gli asini”…per quanto riguarda le accuse a caso di corruzione, omertà, equivoco e tradimento, volendo restare in tema di paragoni con animali (che pare abbia tanto apprezzato): la prima gallina che canta è quella che ha fatto l’uovo!

          • Molto bene, allora andiamo a vedere chi ha cantato per primo pur non essendo né interpellato né nominato !
            Ho scritto che nella penombra prospera la corruzione, l’ omertà , l’ equivoco e il tradimento politico.
            Mi può dare torto ?
            Se lei vive alla luce del sole, condivido con Lei questo atto di coraggio e di sicuro non rientra nella terra fertile per le ” virtù” elencate.

            Propongo anche a lei lo stesso patto di non belligeranza fatto ad altri. Non ho di sicuro la verità in tasca, ma vorrei poter esprimere il mio parere senza sentirmi dare dell’ asino. Ok ?
            Ognuno scriva i propri punti di vista evitando di nominare ironicamente o peggio insultando gli altri interventi e vedrà che io NON risponderò usando la stessa moneta ed eviteremo di punzecchiarci rubando spazio e tempo agli altri lettori o peggio ancora stufandoli e annoiandoli con i nostri stupidi battibecchi. Cosa ne dice ?

  9. Diciamo la verità … la destra non vince ad Avigliana non perche’ l’attuale giunta si apprezzata, sembra la paradoia di un giunta anni 70 della periferia del nord, idee vecchie, poca proattvità, visione della città triste. La destra perde per due problemi che non ha mai risolto: non è unita (Lista Picciotto, Lista Spano) e non ha mai saputo indicare un candidato che “non spaventi” i vecchi aviglianesi.
    Se si unisce in una lista e trova un candidato/a “moderata/o” …… vincerebbe.
    Fortunatamente per noi … sta cosa non la cpapiscano da anni ……

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.