AVIGLIANA, LA SEGNALAZIONE DI UNA LETTRICE SU VILLA SAN GIUSEPPE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
AVIGLIANA – Mi rivolgo alla redazione di Valsusa Oggi per sottoporre una mia perplessità: quest’oggi mi sono recata ben tre volte presso la Villa San Giuseppe ad Avigliana, sita in via Monte Pirchiriano, ormai sede di vaccinazioni e pratiche ad esse relativi, frequentata pertanto da un bacino di utenza vario ed elevato.
Mi sono trovata dinanzi ad una sede dall’accesso carrabile poco agevole (e non nevica/piove ancora), con scarsa possibilità di parcheggio, se non inerpicandosi su delle alture – scomodo peraltro per chi ha passeggini con a bordo i piccoli da vaccinare – ma soprattutto una sede dotata di un ascensore vetusto e non so quanto a norma: una prima porta in ferro e vetro (sottile), da aprire a mano, mi è parsa poco sicura e poco igienica. In un secondo momento ho notato che, non essendo questa dotata di relè, bisogna chiuderla sempre a mano, insomma non possiede la molla per farla tornare indietro, rischiando, cosa che si è verificata, che l’utente medio la lasci aperta e quindi inutilizzabile.
Inoltre all’ingresso della villa ho notato una porta tagliafuoco che dà verso le scale interne, completamente spalancata. Che seno ha lasciare aperta una tagliafuoco, soprattutto in un locale adibito al pubblico?
Resto in attesa di risposta, soprattutto da parte del comune di Avigliana, che gestisce i locali dell’ASL, di cui molti paesi limitrofi usufruiscono.
E.I
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.