AVIGLIANA, LA “SORPRESA” PICCIOTTO ALLE ELEZIONI: “UNA VITTORIA POLITICA, MA NON SONO SODDISFATTO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AVIGLIANA – A poche ore dalla conclusione delle elezioni, Mario Picciotto, candidato sindaco con il comitato “Progetto per Avigliana” commenta il suo terzo posto: “Sono demoralizzato e per niente soddisfatto del risultato”.

Con 804 voti, Picciotto ha superato Tatjana Callegari del Movimento 5 Stelle (802 voti) e Angelo Roccotelli (754 voti) della lista “Avigliana Viva”, diventando per molti il “vincitore morale” di queste comunali. Ma il 13,7% dei voti non gli sono bastati per diventare il sindaco della città dei due laghi.

“Arrivare prima di loro non mi interessa – precisa Picciotto – mi spiace soltanto per i disoccupati, perché con noi avrebbero trovato un lavoro. I nostri erano progetti seri per i cittadini, forse non abbiamo avuto la capacità di esporli al meglio”. Neanche le accuse di chi gli dice di aver portato via elettori a Toni Spanò lo toccano: “Non ci interessa giocare sulla sconfitta degli altri. A livello politico può essere una vittoria, perché sono arrivato terzo senza nessun tipo di aiuto, ma preferivo un riconoscimento civile, per fare qualcosa di utile. Non sono di quelli che cercano di vedere il bicchiere pieno quando è vuoto. I cittadini avrebbero dovuto analizzare meglio le nostre proposte, eravamo l’unica lista in grado di apportare dei seri cambiamenti in città”.

Il candidato sindaco di “Progetto per Avigliana”, ora consigliere di minoranza, sottolinea ancora: “A Drubiaglio siamo stati i primi, battendo anche il neo eletto sindaco Andrea Archinà (2.023 voti) e surclassando Toni Spanò (1.767 voti), perché lì mi conoscono ed è stato facile per i residenti di quella frazione capire il mio programma”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.