AVIGLIANA, È NATA L’ASSOCIAZIONE “PROJECTO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE “PROJECTO”

AVIGLIANA – La parola progetto dal latino “projectus”, letteralmente significa “azione di gettare avanti”. Il significato di questo termine viene riferito alla capacità di prefigurare la realtà futura e di pianificarne la realizzazione. Colui che progetta è “colui che sa vedere prima del tempo”, sa immaginare ed intuire le cose in anticipo e su questa base organizza le sue idee ed azioni (fonte: La gestione dei progetti di spettacolo – Lucio Argano).
L’associazione culturale ricreativa “Projecto” nasce in seguito a tre anni d’esperienza nella progettazione di spettacoli teatrali sul territorio Aviglianese.
Nel 2017 abbiamo realizzato lo spettacolo “Il Corsaro Nero” basato sull’omonimo romanzo di Emilio Salgari. In quest’occasione abbiamo organizzato una mostra storico-culturale in collaborazione con la Scuola Media di Avigliana e una conferenza con diversi esperti del genere provenienti da tutta Italia. Nel 2018 con il musical “Tap con Canditi”, basato su una storia inedita, abbiamo collaborato con svariate istituzioni tra cui la scuola di danza Armonia del Movimento di Avigliana, la scuola elementare Norberto Rosa e la Gipsy Musical Academy di Torino i cui allievi sono stati finalisti al programma televisivo Italia’s got Talent (edizione 2019).
Dal 2019 il nostro team si è ulteriormente allargato con l’obiettivo di raggiungere traguardi sempre più coinvolgenti. Per prima cosa abbiamo istituito una sede, dopo di che abbiamo deciso di ampliare l’offerta dei nostri prodotti culturali; abbiamo dato maggior importanza alla danza e alla musica dal vivo in particolare a performances live in stile jazz e funky. Di settimana in settimana stiamo stringendo partnership preziose con diverse realtà sparse per tutto il territorio Piemontese.

Riteniamo che i nostri progetti possano interessare l’intera comunità perché, attraverso le nostre iniziative, vogliamo inserire l’agire culturale in un contesto più ampio e maggiormente integrato con le specificità del territorio, mettendo sempre più frequentemente in relazione il marketing culturale con quello territoriale e con i processi di sviluppo locale.
Il nostro obiettivo principale è ricordare che cultura non è solo consumo e fruizione di esperienze più o meno memorabili ed educative, ma è anche partecipazione attiva, precondizione fondamentale per produrre innovazione e creatività nei diversi settori della produzione. Ciò di cui sentiamo maggiormente il bisogno è una svolta, un cambio di passo che produca una visione condivisa in cui la cultura (in tutte le declinazioni possibili) possa giocare un ruolo importante nel liberare forze ed energie vitali per produrre coesione, per migliorare la qualità della vita ed offrire opportunità ed esperienze significative a tutte le persone che vivono su un determinato territorio.
Per far si che ciò avvenga riteniamo importante:

  • Comprendere i bisogni delle persone, quindi conoscere e soddisfare i desideri dei clienti, ovvero costruire relazioni, garantire qualità e attenzione in tutti i momenti e le fasi in cui si sostanzia il processo di produzione e di consumo.

  • Individuare nuove vie per coinvolgere le aziende private e i singoli cittadini aumentando la quantità e la qualità delle opzioni e delle scelte possibili, rimuovendo quei blocchi che disincentivano l’avvicinamento e la scoperta.

  • Enfatizzare la necessità di inserire l’agire culturale in un contesto più ampio e maggiormente integrato con le specificità del territorio, mettendo sempre più frequentemente in relazione il marketing culturale con quello territoriale e con i processi di sviluppo locale sfruttando la capacità di realizzare iniziative ad alto valore simbolico come i grandi spettacoli all’aperto nei luoghi “simbolo” di Avigliana, le mostre fotografiche e cinematografiche per avvicinare alla cultura pubblici nuovi.

  • Accrescere le competenze di scelta e formazione del gusto.

I nostri prodotti culturali si basano sul concetto di marketing esperienziale. Ovvero sulla presa di coscienza che, nella società di oggi, le persone sono sempre meno interessate a comprare prodotti e servizi, ricercano semmai esperienze coinvolgenti, significative e memorabili.

Gli spettacoli e gli eventi che realizzeremo sono concepiti in correlazione al concetto di esperienza. Tutti gli eventi saranno caratterizzati da un alto tasso di multisensorialità, di fantasia e di coinvolgimento emotivo. Puntiamo a rendere sempre più labile il confine che divide il produttore dal consumatore.
Gli spettacoli in programma seguiranno inoltre la logica del marketing territoriale ovvero saranno realizzati nei luoghi simbolo di Avigliana al fine di risaltare la bellezza e la storia della città. Spesso infatti realizzeremo spettacoli all’aperto con scenografie naturali seguendo la logica dei cosiddetti beni speciali ovvero abbiamo l’ambizione di offrire beni ad alto potenziale simbolico per cui, in determinati contesti, alcuni eventi assurgeranno anche al ruolo di must-see. (es. spettacolo del 31 maggio in piazza conte rosso)
Gli eventi non comprenderanno un ingresso a pagamento e/o tramite biglietto (tranne eccezione di eventi occasionali max 2 annui). Sarà comunque gradita un’offerta libera da parte dei partecipanti. I proventi verranno reinvestiti nell’associazione. Per partecipare agli eventi è necessario prenotarsi tramite mail, chiamate telefoniche o WhatsApp.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.