AVIGLIANA, NOVITÀ AI VERTICI DELLA AZIMUT-BENETTI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla AZIMUT BENETTI GROUP

AVIGLIANA – Il Consiglio di Amministrazione di Azimut – Benetti è lieto di annunciare la riorganizzazione interna del Top Management di Benetti per proseguire, con ulteriore dinamismo, il percorso di crescita e successo dell’azienda.

L’Ing. Franco Fusignani, già responsabile dell’area Operations della Business Line Benetti, con una gestione attenta allo sviluppo di nuovi prodotti, alla eccellenza della qualità ed alla razionalizzazione ed efficienza dei cantieri toscani di Livorno e Viareggio, è stato cooptato nel Consiglio di Azimut – Benetti, assumendo il ruolo di CEO della Business Line Benetti. Fusignani coniuga l’esperienza dei processi e dell’organizzazione acquisita alla guida di grandi gruppi internazionali con la conoscenza del settore, comprovata durante l’intensa attività lavorativa svolta negli ultimi dodici mesi, totalmente dedicati alla riorganizzazione delle Operations. Nel prossimo futuro l’attenzione sarà particolarmente rivolta al rafforzamento dell’organizzazione commerciale.

L’Ing. Christos Ramnialis assume il ruolo di Vice President Development della Business Line Benetti, in riporto al CEO, con l’incarico principale di continuare l’attività già intrapresa di aprire nuovi mercati, stimolare il lancio di nuovi prodotti innovativi e rafforzare il Brand per competere con i principali concorrenti del Nord Europa nel segmento dei Mega e dei Giga yachts. La sua competenza professionale, la sua cultura mitteleuropea e tanti anni di stretti rapporti con questi cantieri saranno importanti per lo sviluppo del brand Benetti.

L’Ing. Vincenzo Poerio, dopo venticinque anni di brillante carriera a capo di Benetti, portandola nel tempo con determinazione a diventare uno dei maggiori operatori mondiali nel settore, ha deciso di affrontare una nuova sfida imprenditoriale, dedicando le sue energie e la sua passione all’azienda agricola di famiglia. Poerio ha sempre lavorato con generosità e senza mai risparmiarsi per il bene dell’azienda, dei propri collaboratori e dei clienti e, sotto la sua guida, Benetti ha costruito e consegnato molte bellissime imbarcazioni.

Giovanna e Paolo Vitelli, il Consiglio di Amministrazione e i colleghi tutti ringraziano di cuore Vincenzo per questi bellissimi anni di intenso e fruttuoso lavoro ed auspicano che rimanga ancora a lungo vicino all’azienda, sia umanamente ma anche professionalmente, per aiutare e consigliare la Business Line Benetti nelle nuove sfide che l’attendono.

La nuova squadra di giovani, in gran parte cresciuta all’interno, garantirà sotto le direttive dell’Ing. Fusignani questo nuovo ciclo di sviluppo di Benetti che, già nell’anno nautico appena trascorso, ha aumentato i propri ricavi da 320 a 370 milioni di euro, crescendo di oltre il 16% e registrando anche una fase positiva e di grosse soddisfazioni. Ulteriori dettagli saranno comunicati nel corso della conferenza stampa che si terrà in Francia l’11 settembre in occasione dell’apertura del Salone Nautico di Cannes.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Penso che l azimut di avigliana debba iniziare strade molto piu’unite tra i componenti dell azienda dall operaio al impiegato piu’ collaborazione del kaizen che e stato un po’ bandito ..l.operaio e il cerchio della ruota maxse i cerchi si piegano non gira piu’ bene. L omerta ‘ da eliminare noi siamonuna fusione unica ,uniti fa’ la differenza.

  2. Secondo me l’azimut è una i dustria mondiale che funziona benissimo a livello lavorativo e professionale ben organizzata nei suoi vari settori peccato che sia difficile farne parte anche se mi piacerebbe moltissimo visto che ho lavorato in carrozzeria …..il mondo della nautica mi affascina mi farebbe piacere farne parte .

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.