AVIGLIANA, RIAPRE IL DINAMITIFICIO NOBEL

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI AVIGLIANA

AVIGLIANA – Il Dinamitificio Nobel, l’ecomuseo di archeologia industriale più grande d’Europa, riapre gratuitamente durante tutti i fine settimana di aprile e maggio 2019 a partire da sabato 20 aprile.
La struttura, unica nel suo genere, conserva i resti monumentali della più importante fabbrica mondiale di esplosivi degli Anni ’40. L’ecomuseo è una testimonianza eccellente di archeologia industriale e del rapporto tra sviluppo, territorio e realtà sociale del secolo scorso. Un luogo suggestivo la cui storia è tutta da scoprire. Il sito sarà aperto gratuitamente per i mesi di aprile e maggio 2019 tutti i sabati e le domeniche.
Le visite della durata di 1h e 30 minuti partono alle ore 9,30 – 11,15 – 14,30 – 16,15.
Non è necessaria la prenotazione ma è sufficiente presentarsi 15 minuti prima dell’inizio della visita.
Il Dinamitificio Nobel si trova in via Galinier ad Avigliana.
Per informazioni: 0119311873 o 3711619930 – ufficioiat@turismoavigliana.it

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Sarà ancora agibile dopo questi anni di abbandono e degrado di una struttura che tanto aveva fatto a livello di aggregazione e ritrovo, diurno e serale, evitando magari ai giovani di bighellonare x le vie senza nulla da fare

  2. Avigliana Amministrazione dell’incompetenza: nessuno cita il fatto che l’Ecomuseo del Dinamitificio è formalmente chiuso dal 2014 per presunta inagibilità. Nessuno dice che la gestione precedente è stata sfrattata con il miraggio di un nuovo altisonante appalto per la fine del 2015.
    Nessuno, infine, restituirà 4 anni di oblio e decadimento a questa struttura, nè colmerà il vuoto inflitto al suo pubblico. Nessuno purtroppo pagherà per queste scelte prive di senno o progettualità.
    L’Assessore responsabile di queste scelleratezze oggi è addirittura sindaco, mentre noi cittadini ci ritroviamo a pagare per un servizio di apertura che prima era in affidamento gratuito.
    Due mesi di apertura gratuita rappresentano certamente un’iniziativa lodevole, ma il danno fatto è inestimabile.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.