AVIGLIANA RIMANE AL BUIO: BLACK OUT IN STRADE E ABITAZIONI / IL SINDACO: “SEGNALATELO ALL’ENEL, NON SOLO SU FACEBOOK”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di CHRISTIAN MASOTTI

AVIGLIANA – Negli ultimi giorni, vari cittadini aviglianesi si stanno lamentando degli ennesimi cali di tensione con gli ormai noti blackout, che colpiscono la cittadina.  Gli ultimi eventi di disagio, causati dalla mancanza di corrente, sono stati segnalati dagli abitanti delle zone adiacenti a viale Roma e via Einaudi. A seguito di questa denuncia su Facebook,  è emerso che non si tratta di un evento sporadico: orma è l’amara consuetudine di un disservizio che colpisce in maniera forte anche la zona del Borgo Vecchio. 

A seguito delle varie segnalazioni e lamentele, abbiamo interpellato il sindaco Angelo Patrizio: “In questa situazione di disservizio, l’amministrazione comunale è parte lesa, proprio come i cittadini, poiché l’Enel è un ente indipendente che risponde delle proprie responsabilità”. L’amministrazione, secondo quanto ha detto Patrizio, si assume il ruolo di intermediario per fare ripristinare, ogni qualvolta ci siano disservizi, l’ordinario funzionamento degli impianti nel minor tempo possibile. Avendo un confronto con i tecnici dell’amministrazione comunale, si è compreso che i disagi sono causati dalla scarsa manutenzione delle centraline e degli impianti. Aggiunge Patrizio: “Come sindaco, ritengo sia fondamentale che l’ente predisposto si assuma le proprie responsabilità, per non arrecare più danni in un ambito così importante, che tocca sostanzialmente la vita dei cittadini!”.
La problematica però non è di facile soluzione, perché il Comune non può ricorrere ad alcuna “class action” finalizzata ad un risarcimento danni verso Enel: “Non sarebbe utile, né proficuo, dal momento che il disservizio provoca un disagio palese e tangibile, ma nessun danno reale da permettere di perdurare la causa in questi termini” dice il sindaco “L’amministrazione si può solo limitare a fare sempre più attenzione alle segnalazioni dei cittadini, esortando l’ente responsabile”.

Patrizio fa un appello: “I cittadini hanno il diritto di lamentarsi, anche su Facebook, ma anziché segnalare i disservizi sui social-network, dovrebbero farlo notare direttamente all’Enel! Chiedo ai cittadini questo: continuate pure a dire a noi della giunta i vostri disagi, ci mancherebbe, ma contemporaneamente, ogni volta che va via la corrente, spendete qualche minuto per mandare una email all’Enel, o chiamate il loro numero verde: devono vedere che siamo in tanti qua ad Avigliana che non ne possiamo più! Grazie a chi accoglierà e metterà in pratica le mie parole”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Le singole lamentele dei cittadini verso ENEL sono poco considerate, dovrebbe invece essere il Sig. sindaco a sollevare la polemica a nome di oltre 10.000 cittadini aviglianesi afflitti dal medesimo problema.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.