AVIGLIANA, RIPARTONO I LAVORI PER L’ANTENNA ILIAD: LA RABBIA DEL COMITATO AVILIUS

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMITATO STATIO AVILIUS

AVIGLIANA – Borgata Malano, tanto nominata per la questione del posizionamento dell’antenna TLC, laddove vincoli e caratteristiche del territorio non ne “permetterebbero” ne “consiglierebbero” il posizionamento, sembra essere stata dimenticata dagli Enti preposti alla tutela e la salvaguardia di patrimoni universali e comuni quali territorio, paesaggio, salute e testimonianze archeologiche.

Beni anche primari che devono essere per legge tutelati e garantiti qui vengono posti in secondo piano da chi ha il potere, ma non il volere, di adempiere ai propri compiti giocando al machiavellico “scarica barile”, il tutto accompagnato da scritti e documenti che fanno rabbrividire qualunque lettore.

Tanti sono i punti su cui far ancora chiarezza e a cui attendiamo risposte dignitose ed etiche, non frutto, per l’ennesima volta, del consueto “copia incolla” tanto amato da alcuni Enti o del tradizionale gioco di scarico di (ir) responsabilità.

Tra questi ci domandiamo come possano sussistere contemporaneamente prescrizioni vincolanti ma contraddittorie, e quindi non applicabili (perché diametralmente opposte) richieste dai vari Enti coinvolti

L’ultima novità, appresa casualmente,  è che il cantiere, verosimilmente, ripartirà il 28 giugno perché in data 17 è stata revocata l’ordinanza di sospensione dello stesso, disposta sul posto ed in persona dal Sindaco Archinà il giorno 8 giugno.

Ci sentiamo trattati come “cibo da banchetto” ed esposti alla merce del miglior offerente. Ma: “lasciate ogni speranza o voi che entrate”, non siamo in vendita.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

12 COMMENTI

  1. penso che tutti vogliono i segnali forti e potenti altrimenti giu di proteste, poi pero’.. nessuno vuole le antenne.., un po’ come l’energia pulita.. le pale eoliche potrebbero servire… ma deturpano il paesaggio… allora meglio non metterle.. mahhhh

    • Immagino che lei Sig. Vaccaro non possieda smartphone,tablet o pc e sicuramente questa sua missiva è stata recapitata in redazione mediante posta cartacea o da un piccione viaggiatore.Traduca in Occitano questo:NOT IN MY BACKYARD.

  2. Carissimo boier, questa sua missiva l’ha recapitata in redazione usando la posta “cartacea” o con un piccione viaggiatore?Rinunci a tutte (ma proprio tutte)le “diavolerie” moderne e poi avrà il diritto di lamentarsi.Il bello che voi luddisti quando venite bombardati di radiazioni durante una TAC che può salvarvi la pellaccia state ben zitti.Oppure rinunciate e vi fate curare con le erbe della nonna?Siete veramente bisnipoti di quei vaccari che nel 1871 quando fù inaugurato il traforo del Frejus si lamentavano che il treno spaventava gli animali.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.