AVIGLIANA, SCIOPERO ALLA TEKFOR: L’AZIENDA NEGA IL PREMIO AGLI OPERAI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

  
La Fiom-Cgil rende noto che oggi, martedì 20 ottobre, i lavoratori della Tekfor di Avigliana (circa 300 addetti), azienda che produce particolari per auto, si sono fermati per otto ore di sciopero e intendono continuare anche domani, nell’ambito della discussione sul premio di risultato.La vertenza, che si trascina da maggio e che aveva già visto due scioperi a luglio, si è bloccata dopo che a metà ottobre l’azienda ha deciso che il premio, da loro proposto e discusso finora, non avesse più validità e invece fosse totalmente variabile mentre sindacati e Rsu chiedevano che non si andasse al di sotto del premio percepito negli anni precedenti. Inoltre la preoccupazione dei lavoratori, dopo che l’azienda è stata rilevata dal gruppo indiano Amtek, è anche relativa al fatto che non ci sono investimenti o nuove produzioni.

Ieri avrebbe dovuto svolgersi un incontro tra Rsu e funzionari Fiom e Uilm nello stabilimento, ma l’azienda ha bloccato l’accesso ai funzionari sindacali esterni. Per questo motivo sono state dichiarate due ore di assemblea con sciopero e questa mattina i lavoratori hanno deciso di proseguire a oltranza.

Marinella Baltera, della Fiom-Cgil, dichiara: «L’atteggiamento irresponsabile da parte dell’azienda ci costringe a azioni che non vorremmo intraprendere ma non possono pensare di cambiare idea a loro piacimento. La preoccupazione da parte dei lavoratori è grande tanto da sacrificare una parte importante del loro salario per segnalare che la situazione così non va».

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.