AVIGLIANA, TAGLIO DI NASTRO PER LO YACHT NELLA ROTONDA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

di ANGELO FRANCO

AVIGLIANA – Uno yacht scintillante tra le strade di Avigliana, a fargli da sfondo però non ci sono le onde del mare, ma le montagne delle nostre vallate. È questa l’insolita immagine che ha suscitato curiosità nei molti aviglianesi e passanti che quest’oggi si sono trovati a percorrere la rotonda dell’Azimut tra l’uscita di Avigliana est e la statale SS25.

All’inaugurazione del nuovo allestimento della rotonda, tenutasi questo pomeriggio alle ore 16 in occasione del 50esimo anniversario Azimut|Benetti, il pluripremiato gruppo che porta a spasso il nome di Avigliana nel mondo, erano presenti il fondatore Paolo Vitelli, insieme al Sindaco Andrea Archinà e la vicesindaca Paola Babbini.

Con entusiasmo e orgoglio condiviso tra il comune e i vertici aziendali, è stato tolto il velo allo yatch Azimut 43, un modello lungo 13,43 metri, scelto in quanto ben rappresentativo della storia aziendale e dell’operato Azimut nel corso degli anni.

A proposito dello stretto rapporto dell’azienda con il territorio, il sindaco di Avigliana ha speso parole di soddisfazione: “Alle nostre spalle lo yatch appena scoperto e inaugurato dal fondatore di Azimut, che è venuto a farci visita in occasione di questo importante anniversario. Un passo ulteriore, un regalo che l’azienda ha fatto alla città, e che suggella ulteriormente un patto di collaborazione che speriamo sarà foriero anche di prossimi risultati. Lunga vita a questa azienda, un’eccellenza italiana ed internazionale, e al suo rapporto con la città dei due laghi“.

OMUNICATO STAMPA DELLA AZIMUT|BENETTI

Per il 50esimo anniversario l’azienda leader nella nautica mondiale installa uno yacht di 13 metri nella rotonda alle porte della città di Avigliana e festeggia con il family dayinsieme ai dipendenti.

D’ora in poi chi arriva ad Avigliana non potrà non notarel’originale e suggestiva installazione che è stata inaugurata sabato 14 dicembre: uno yacht di 13,35 metri alle porte della città. Si tratta di un Azimut 43, storico modello del Cantiere che celebra il rapportocon il territorio. Da decenni il Cantiere e la città sono infatti uniti da un forte legame, un dare e avere costante, in cui ciascuno rappresenta una risorsa centrale e strategica per l’altro.

Dopo aver celebrato il 50esimo anniversario nelle più rinomate località mondiali, l’azienda di Paolo Vitelli ha scelto di dedicare ai suoi dipendenti e alla Città di Avigliana la festa conclusiva di questo fantastico anno ricco di traguardi. Un modo per rendere omaggio a chi ogni giorno contribuisce con passione, dedizione e impegno a fare dell’azienda il leader nella nautica mondiale. 

Nello stesso giorno in cui le porte del cantiere si sono aperte ai lavoratori e ai loro familiari, è stata inaugurata una singolare installazione: un Azimut 43 fa bella mostra di sé alle porte della città di Avigliana, quale simbolo del legame tra territorio e azienda. D’ora in poi chi arriva ad Avigliana non potrà non notare l’originale e suggestiva installazione che è stata inaugurata oggi: uno yacht di 13,35 metri alle porte della città. Si tratta di un Azimut 43, storico modello del cantiere che celebra il rapporto con il territorio. Da decenni il cantiere e la città sono infatti uniti da un forte legame, un dare e avere costante, in cui ciascuno rappresenta una risorsa centrale e strategica per l’altro.

A partire dalle ore 14, circa duemila ospiti, tra dipendenti e familiari, sono stati accolti all’interno dell’azienda. Momento clou del pomeriggio, dopo la cerimonia del taglio del nastro che ha inaugurato ufficialmente l’installazione, alla presenza delle principali autorità cittadine e dei vertici del cantiere, è stato quello che ha visto diventare protagonisti i dipendenti con la maggiore anzianità. Coloro che hanno maturato 25, 30 anni e oltre tre decenni di permanenza in azienda (in tutto 41 persone) sono stati festeggiati e premiati personalmente da Paolo Vitelli per il loro spiccato impegno e la loro fedeltà. 

Il presidente del Gruppo Azimut|Benetti ha commentato: “Non potevamo scegliere un modo migliore per concludere quest’anno di festeggiamenti. Dopo aver celebrato il nostro anniversario durante i principali eventi nautici mondiali e in città di richiamo internazionale come New York o Dubai, abbiamo pensato al nostro cantiere di Avigliana perché è qui che c’è il cuore pulsante della nostra realtà. Speriamo di rappresentare un motivo di orgoglio per questa città e ci sentiamo parte integrante e fondamentale della storia e della realtà quotidiana di questo territorio. Abbiamo organizzato il family day per ringraziare tutti i lavoratori e per festeggiare con le loro famiglie questo straordinario percorso: è anche grazie al loro impegno che siamo diventati un leader di fama mondiale“.

Alle parole del fondatore del cantiere fanno eco quelle del Sindaco di Avigliana Andrea Archinà: “Lo yacht che si può ammirare all’ingresso della città rappresenta un ottimo biglietto da visita e rende sicuramente l’idea di quanto originale e ricca di eccellenze possa essere Avigliana. Siamo onorati di avere sul nostro territorio un’azienda come Azimut|Benetti con la quale il Comune di Avigliana ha da tempo stabilito un rapporto di proficua collaborazione e un legame profondo. Legame che intendiamo coltivare ulteriormente nel tempo con altre iniziative che siamo certi contribuiranno a rendere sempre più attrattiva la nostra città“.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

    • Ma davvero c’é chi pensa che l’Azimut butti via qualche decina di migliaia di euro mettere lo scafo di un proprio yacht al centro di una rotatoria, per farci crescere l’erba e i rovi attorno? Qualla barca é uno spot dell’azenda e senz’altro ne avrà la massima cura, senza l’utilizzo di soldi pubblici.

  1. Bello e inutile… meglio piantare dei fiori nelle rotonde e usare i soldi di quello yacht per i bambini e altri che non hanno nè cibo nè casa…

  2. Se l’azienda si è presa in carico la rotonda penserà sicuramente a tagliare anche l’erba!!
    L’ Azimut ha inoltre sempre fatto beneficenza solo che non lo fa pubblicare sui giornali e non mette i “manifesti”…commenti inutili!! Una ex dipendente

    • L’Azimut ha fatto questo gesto come spot pubblicitario , nulla di più e nulla di meno, e avrà anche fatto beneficenza come dice lei, ma, non conosco la situazione attuale, anni addietro faceva lavorare il personale, in particolare stranieri, a verniciale barche con vernici altamente tossiche anche in piena estate con temperature molto elevate, e quindi indossare le tute protettive diventava una tortura dovuta alla temperatura, senza contare che alcune persone dopo alcuni anni di lavoro con quelle vernici si sono ammalate, tant’è che una mia conoscente ha dovuto lasciare perché dopo intere giornate passate a verniciare si sentiva sempre male… ricordiamoci che nessun imprenditore è un benefattore, pensa al proprio profitto, spesso a discapito della salute dei dipendenti, e a parte questo, una barca in una rotonda tra le montagne stride proprio… non ha nulla a che fare con l’ambiente circostante…

  3. L’Azimut ha fatto questo gesto come spot pubblicitario , nulla di più e nulla di meno, e avrà anche fatto beneficenza come dice lei, ma, non conosco la situazione attuale, anni addietro faceva lavorare il personale, in particolare stranieri, a verniciare le barche con vernici altamente tossiche anche in piena estate con temperature molto elevate, e quindi indossare le tute protettive diventava una tortura dovuta alla temperatura, senza contare che alcune persone dopo alcuni anni di lavoro con quelle vernici si sono ammalate, tant’è che una mia conoscente ha dovuto lasciare perché dopo intere giornate passate a verniciare si sentiva sempre male… ricordiamoci che nessun imprenditore è un benefattore, pensa al proprio profitto, spesso a discapito della salute dei dipendenti, e a parte questo, una barca in una rotonda tra le montagne stride proprio… non ha nulla a che fare con l’ambiente circostante…

Rispondi a Mary Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.