AVIGLIANA, UNA PISTA CICLABILE SUL PONTE SULLA DORA: LE IPOTESI IN CITTÀ METROPOLITANA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AVIGLIANA – La viabilità di Avigliana è stata il terzo appuntamento di lunedì 14 marzo per Comuni in linea, appuntamento settimanale che il vicesindaco della Città Metropolitana di Torino con delega alle opere pubbliche Jacopo Suppo dedica ai sindaci per affrontare argomenti di viabilità, con un confronto puntuale per ascoltare richieste e segnalazioni su criticità da risolvere, strade da migliorare e rendere più sicure e agevoli da percorrere.

Il sindaco Andrea Archinà con l’Assessore alle Opere Pubbliche Andrea Remoto hanno portato all’attenzione di Jacopo Suppo due problematiche rilevanti, ovvero la viabilità verso Giaveno (Strada Provinciale 190), dove sono presenti numerose borgate, e l’accesso all’area industriale di Almese, per la quale sarebbe auspicabile, per il Comune di Avigliana, non potenziare via Drubiaglio bensì valutare la fattibilità di una nuova bretella di servizio da nord, di cui vi era già traccia, ha fatto notare Suppo, in una versione di alcuni anni fa del Piano Territoriale di Coordinamento (PTC1).

Il primo cittadino di Avigliana ha sottolineato anche l’importanza della progettazione delle connessioni ciclabili: al momento esiste una ciclovia che ben si presta a usi turistici, ma poco adatta a chi deve pensare ai percorsi cittadini, per esempio a chi usa la bici per recarsi alla stazione. Sarebbe auspicabile poter realizzare una passerella sul ponte sulla Dora o una viabilità alternativa e più veloce. Ultimo tema la direttrice che collega Avigliana da un lato con Giaveno (Sp 190) e dall’altra con la Sacra di San Michele (Sp. 188), di cui costituisce una vera propria porta di ingresso: anche in questo caso una rotatoria migliorerebbe la circolazione. Esisteva già un vecchio progetto e la Città Metropolitana si è presa l’impegno di fare un aggiornamento per valutare la fattibilità.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Era ora che si iniziasse a pensare ad una passerella ciclabile. Ogni giorno c’è chi rischia la vita andando in bici su quel ponte dove le auto sfrecciano a velocità folle!

    • Era ora di smetterla di fare cose inutili spacciandole utili per la collettività. I ciclisti non usano le ciclabili e vanno sulle strade. I papà con i bambini passano dal ponte di ferro sulla dora dove non ci sono macchine e il percorso è piacevole. Giusto per buttare via i miei soldi e poi richiedermeli con le tasse.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.