BARDONECCHIA: 200 PERSONE ALLA MARCIA SILENZIOSA PER CHIEDERE PIÙ MOVIDA. “VOGLIAMO SOLO UN PO’ PIU’ DI VITA” / GUARDA LE FOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

11880688_1620165558259706_3275051648788606676_n

di CORINNE NOCERA

Una marcia silenziosa, non sempre se ne vedono: a Bardonecchia questa sera c’è nell’aria un po’ di speranza, quella che si vedeva negli occhi dei molti abitanti che insieme hanno camminato per il paese, stringendo nelle mani l’ormai celebre volantino “#BARDOVIVE”.
Noi di Valsusaoggi, abbiamo camminato insieme al corteo di circa duecento persone, che dalla piazza della Chiesa di Sant’Ippolito, in Borgovecchio, si sono dirette – senza parlare – sino in piazza Statuto, attraversando via Giolitti, piazza Suspice e l’intera via Medail.
Alla sfilata, organizzata dalla neonata associazione “Happy Bardo”, han preso parte numerosi giovani del paese, tanti commercianti e qualche curioso villeggiante. “Mettiamoci la faccia” è stato il motto della manifestazione: non una protesta, ma un modo per iniziare a fare qualcosa di concreto.
20150812_210307
Ciò che più ha stupito è stato, oltre all’inaspettata affluenza, la voglia di unirsi per questo centro turistico che parrebbe stia diventando un dormitorio per anziani.
“Non si tratta di sola movida notturna, ma l’intento è portare manifestazioni di ogni tipo e per ogni età” spiegano dal comitato, e continuano: “Dai semplici tornei di street soccer, ai balli di liscio in centro paese, ai concerti per via medail e tanto altro… Non vogliamo diventare l’Ibiza italiana, ma una località turistica aperta a tutti dove si possa convivere nel rispetto reciproco”.
20150812_210535
Ecco l’obiettivo che si sono posti i ragazzi di “Happy Bardo”: far rinascere Bardonecchia.
La marcia ha preso il via pochi minuti dopo le 21, quando un giovane commerciante del posto ha raggruppato il grande corteo nella piazza della Chiesa, spiegando che: “Vogliamo semplicemente un po’ più di vita, abbiamo a cuore questo paese e nessuno dovrà creare disagi. Camminiamo tranquillamente con il cartello in bella vista, e andiamo!”.
20150812_210437
Nel tragitto, abbiamo notato anche alcuni bar della centrale via Medail, con le serrande abbassate e le luci spente: molto strano in questo mese di piena stagione, sembrerebbe infatti che per l’occasione alcuni locali abbiano voluto seguire l’idea di Happy Bardo e, silenziosamente, fermarsi per un’ora.
11846526_1620165581593037_9051999193537051969_n
Così la dimostrazione pacifica si è conclusa intorno alle 22, con molte persone sorridenti e soddisfatte, in piazza Statuto, quando un altro ragazzo della movida ha esclamato: “Grazie Raga! Facciamoci un applauso!”

GUARDA LA FOTO GALLERY DELLA MARCIA “METTIAMOCI LA FACCIA”:


FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. la mia opinione? che bardonecchia è un posto di merda! ci ho buttato 6 anni della mia vita…e da 2005 in poi è stato un continuo peggioramento…sempre più morta..e una coppia giovane che vive li si da letteralmente le martellate sui c…… tutti vecchi che vogliono riposare..questa è bardonecchia…spero che un giorno morirà e scomparirà definitivamente…molti comuni in pianura sono molto piu vivi e ben attrezzati per la movida…vivere a bardonecchia porta alla depressione…invito quei 4 gatti che hanno messo in piedi quella buffonata di happy bardo ad andarsene via da li finchè sono in tempo…bardonecchia non rinascerà mai…anche in virtu del fatto che dopo le olimpiadi tutti i commercianti si sn montati la testa credendosi una meta turistica quando invece sono solo un buco in una valle abbandonata a se stessa!

  2. Stefano, capisco che la frustrazione renda poco lucidi, ma tengo a ricordarti che Bardonecchia è meta turistica da sicuramente prima che tu nascessi. Se poi tu ci hai lasciato le penne – economicamente parlando -, peggio per te. Chissà, magari sei solamente un incapace (il tono del tuo scritto lascerebbe supporlo).

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.