BARDONECCHIA AL FREDDO, UNA VERGOGNA: “13 GRADI IN CASA, IL COMUNE COSA FA?”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di CARLA GARDIOL

BARDONECCHIA – Buongiorno. Con la presente, mi associo alle proteste per la mancata risoluzione del problema gravissimo del teleriscaldamento a Bardonecchia. Sono residente a Les Arnauds e i miei termosifoni raggiungono una temperatura massima di 13° e non i 17° dichiarati dal Comune. Ha consigliato di scrivere giornalmente sul sito del Comune per le informazioni ai residenti, ma l’unico avviso risale al 6 dicembre! È semplicemente VERGOGNOSO! Possibile che non si trovino professionisti seri in grado di risolvere questa situazione incredibile? Quanto dobbiamo ancora aspettare? Carla

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

23 COMMENTI

  1. Domanda per la signora Carla.
    Perché ritiene che il Comune di Bardonecchia sia responsabile della mancata fornitura del servizio da parte della società Lumina, che non mi sembra che sia una partecipata pubblica.
    Grazie. Attendo risposta.

  2. Fatevi il riscaldamento autonomo, così alla prima bolletta o problema capite che forse era meglio qualche disagio con il teleriscaldamento.

  3. il gestore del teleriscaldamento NON è il comune, è la soc. LUMINA; società PRIVATA!!! il comune ha concesso il passaggio dei tubi sul suolo pubblico e non ha NESSUNA azione nella gestione del servizio. sarebbe un pò come se a casa mia si rompe la caldaia del gasolio e pretendo che sia il comune a ripararla….. e poi cosa volete che faccia il comune? togliere la concessione? bravi voi così non avrete neanche i 13 gradi…..

  4. Heheheh evvai con il teleriscaldamento , la più grossa ruberia degli ultimi vent’anni . Lo sapete che con il teleriscaldamento c’è un aggravio dei costi del 15% nel rapporto del riscaldamento con caldaia a metano ed un 10% se la caqldaia è a gasolio? Senza contare che se nella rete sono allacciati 10 condomini e uno solo di queswti risulta moroso , tutti al freddo . Questo capita a Torino con gestione IREN nella cui partecipazione risulta esserci anche un politico ex amministratore comunale .

    • Da dove prende le sue informazioni circa gli aggravi? Su topolino?
      il fatto che con un condominio moroso, anche gli altri restano al freddo è un’idiozia! si può chiudere una sola utenza senza problemi.
      e poi non mischi IREN, di cui a Torino tutti si lamentano, con altri che possono avere altri problemi

  5. Al sito web che elenco (https://www.italiaenergetica.com/metano/servizio-distribuzione-metano/qualita-del-servizio/ ) si legge : GLI INDENNIZZI AUTOMATICI
    In caso di non rispetto degli standard specifici di cui sopra per cause non dovute a forza maggiore o a responsabilità di terzi o al cliente stesso, la società di vendita pagherà un indennizzo al cliente interessato, senza che lo stesso debba inoltrare richiesta.
    L’indennizzo verrà corrisposto tramite detrazione dalla prima bolletta utile o con rimessa diretta entro 90 giorni solari a partire dalla scadenza del tempo massimo previsto per l’esecuzione della prestazione. Nel caso di non rispetto di questo termine massimo e l’indennizzo venga corrisposto entro il doppio del tempo concesso, l’importo dovuto viene raddoppiato.
    Altro non ho trovato. Spero sia utile a tutti.

  6. No egr. sig. Mario non leggo topolino ma possiedo sfera di cristallo ed un lavoro nel settore riscaldamento . Invece vorrei che lei o altri bene informati mi spiegassero come può fare un’azienda di teleriscaldamento offrire a chi si allaccia l’intera sostituzione dell’impianto (scambiatori , elettropompe ecc,ecc,) in modo gratuito senza fallire . Un sincero Augurio di Buon Natale a tutti

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.