BARDONECCHIA, AL PALAFESTE UN CONCERTO E UNA MOSTRA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO DEL TURISMO DI BARDONECCHIA

BARDONECCHIA – A partire da oggi due grandi donne, due grandi amiche, due grandi artiste, Eugenia Braynova e Nikolinka Nikolova, s’incontreranno a Bardonecchia, nello splendido scenario del Palazzo delle Feste, per inaugurare la stagione invernale con uno spettacolo unico, un intreccio di due nobili arti, la pittura e il canto lirico, un dialogare, un avvicendarsi di creatività e di talenti in nome del valore più alto che l’arte possegga in sé, quello di essere gratuità, di essere dono di emozioni e valori, che si concedono al pubblico e lo elevano senza nulla domandare, bensì solo in virtù della propria forza espressiva.

Dono dell’arte che Eugenia e Nikolinka hanno saputo interpretare anche nella sua accezione più ampia, legata anche al concetto di generosità e impegno verso il prossimo, in quanto tutti i proventi dell’evento saranno devoluti al Comitato Locale della Croce Rossa Italiana.

La serata inizierà alle ore 18 con l’inaugurazione della Mostra di Nikolinka Nikolova nel foyer del Palazzo delle Feste e proseguirà alle 21 con il concerto lirico di Eugenya Brainova e dei suoi allievi e con le scenografie virtuali di Nikolinka Nikolova, nel Sala Viglione del Palazzo delle Feste.

EUGENIA BRAYNOVA È..VOCE PURA

Soprano del Teatro Regio di Torino e insegnante di canto. Nata nella capitale bulgara Sofia, inizia giovanissima lo studio della musica. Approfondisce in seguito la conoscenza delle discipline musicali, conseguendo con il massimo dei voti la Laurea in Canto presso l’Accademia Musicale Statale di Sofia.

Nel gennaio del 2003, al 54º Concorso ASLICO per ruoli, riservato ai giovani cantanti lirici d’Europa, è risultata vincitrice sia per il ruolo di Amore in “Orfeo ed Euridice” di C.W. Gluk, sia per il ruolo di Ilia nell’Idomeneo” di W.A. Mozart. In agosto e settembre 2003 ha frequentato due corsi di perfezionamento sotto la guida del soprano Raina Kabaiwanska. A dicembre 2004 debutta come Susanna in “Le Nozze di Figaro” con tre recite al Teatro Piccinni di Bari, per la stagione della Fondazione Petruzzelli, seguito dalla ripresa del “Così Fan Tutte” (Fiordiligi) di Strehler nell’ambito del Festival Euro-Mediterraneo all’Opera House del Cairo e nel Teatro di Alessandria d’Egitto, ruolo replicato anche a Catanzaro (aprile 2005) e a Mosca (giugno 2005) e a Mosca (giugno 2005). Nel 2007 al Teatro Dal Verme di Milano e al Teatro Fraschini di Pavia è stata protagonista della Commedia musicale “Mozart” di Reynaldo Hahn diretta dal Mº Francesco Maria Colombo.

La soprano Braynova vanta numerosi concerti da solista sia in Italia che a l’estero. Dal 2012 fa parte del coro del teatro Regio di Torino, dove attualmente lavora.

NIKOLINKA NIKOLOVA È..CHROMOEMOTISM

Chromoemotism è un neologismo che la brava e poliedrica pittrice Nikolova, bulgara di nascita, ma italiana a tutti gli effetti, ha fatto suo dopo una sorta di brainstorming: cromie, emozioni, action painting, rimembranze che sono così sfociate in questo nuovo film pittorico che distingue ormai tutta la sua produzione più recente.

La sua attuale produzione ha tutti i crismi della liberazione da qualsivoglia parallelismo stilistico, evidenziando l’assoluta originalità del proprio lavoro e, contemporaneamente, la basilare gnosi accademica. Oggi, dunque, le sue tele ospitano un’oniricità che dissolve la realtà in mille timbri squillanti e lasse cromatiche ove l’alternarsi dei blu con i gialli e le volute dei rossi faticano a contenere l’avventurarsi della luce che appare qua e là con il tremore di una religiosità densa di spiritualità con effetti evocativi ed emotivi di cui la pittrice sembra avvalersi per stupire ed emozionare.

Nikolinka sa bene che l’arte ha la potenza di commuovere le persone pur senza conoscerle ed entrare nella loro immaginazione con la forza prorompente delle idee e della luce, come i sereni titoli che riassumono la tela che quasi ipnotizza.

La mostra sarà e presentata dal prof. Giorgio Barberis nonchè critico e storico d’arte, professore dell’Accademia di Belle Arti di Cuneo, curatore di mostre antologiche di Guttuso, Ligabue, Morandi, e Picasso. Durante la inaugurazione saranno presentati anche le collezioni moda della boutique Anais Donna con Vesti d’Arte – Le opere di Nikolinka Nikolova riprodotte sulla seta.

Calendario aperture: 8, 9, 16 dicembre e poi dal 26 dicembre al 6 gennaio, 13, 20 e 27 gennaio. Orario: dalle ore 16.30 alle 19.

 

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.