BARDONECCHIA, CONTRIBUTI PER HOTEL E APPARTAMENTI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

BARDONECCHIA – Il Comune di Bardonecchia scende in campo per aiutare gli imprenditori delle strutture ricettive. Non è la prima volta che l’amministrazione tende una mano ai commercianti del proprio territorio: infatti, quest’estate, a seguito del primo lockdown nazionale, aveva messo a punto una serie di interventi mirati per aiutare il comparto commerciale (vedasi i gazebo e il suolo pubblico).

Ora tocca alle varie strutture alberghiere. “I contributi compensativi rientrano nell’ambito del progetto Bardo si Cura – spiega il sindaco Francesco Avato a ValsusaOggi – Abbiamo deciso di destinare 105mila euro alle varie strutture ricettive di Bardonecchia. Le difficioltà del settore alberghiero sono sotto gli occhi di tutti. Il piano di aiuti è stato pensato già quest’estate, ma abbiamo dato priorità ad altri interventi, lasciandoci la possibilità di studiarlo nei minimi particolari“.

Il Comune di Bardonecchia è stato uno dei primi a muoversi in questa direzione, venendo incontro ai tanti imprenditori presenti sul territorio comunale. “Adesso guardiamo la situazione epidemiologica come si svilupperà – conclude Avato – Ma siamo pronti per intervenire anche nel 2021“.

Le imprese destinatarie del bonus sono esclusivamente quelle con il codice Ateco 55.1 (Alberghi e strutture simili gestiti esclusivamente da soggetti privati) e 55.2 (Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni gestiti esclusivamente da soggetti privati). Devono avere la sede operativa nel comune di Bardonecchia e risultare iscritte nelle pertinenti sezioni del registro delle imprese istituito presso la Cciaa territorialmente competente. Inoltre, devono essere operanti nei settori di attività di cui sopra nel corso del primo semestre 2020, come risultanti dal codice ATECO 2007 prevalente indicato in visura camerale, devono avere regolare licenza d’esercizio e non devono trovarsi in liquidazione oppure assoggettati a procedura concorsuale o ad altre procedure da sovraindebitamento.

Il bonus erogato sarà pari ad euro 31,20 per ogni posto letto regolarmente registrato al lordo delle trattenute previste (4%), fermo restando le soglie minime e massime del suddetto beneficio pari rispettivamente ad euro 1.560,00 ed euro 21.840,00.

La domanda dovrà essere presentata entro il giorno 15 dicembre 2020. Tuttavia si consiglia di trasmettere l’istanza non oltre il 30 novembre 2020 affinché l’ufficio possa provvedere alla liquidazione del contributo entro la fine dell’anno 2020; in caso contrario le liquidazioni avverranno nel mese di gennaio 2021.

Per accedere alla documentazione necessaria clicca qui.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.