BARDONECCHIA, DA “SIMONA GIOIELLI” LA MOSTRA CON GLI ANZIANI DI CASA GALAMBRA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

BARDONECCHIA – La felicità e la vecchiaia sono opere da trattare con cura. Così viene presentata la mostra Galambrart, che è possibile ammirare presso Simona Gioielli a Bardonecchia, in via Medail 29. Molto più di una classica esposizione di fotografie, Galambrart è un progetto nato per raccontare attraverso le immagini, la forza e la sensibilità degli anziani. E c’è di più: la particolarità delle opere sta nella bravura della fotografa Cristina, che si è divertita insieme ai soggetti dei suoi scatti a riprodurre celebri quadri.

“Questo progetto è la riproduzione di opere d’arte fatte dagli ospiti della comunità per anziani “Galambra” della Coop. P.G Frassati/Con.I.S.A. Superfluo è spiegarvi la gioia che abbiamo visto nei loro occhi mentre realizzavano le fotografie. Abbiamo tratto spunto, dopo aver partecipato ad un corso di formazione, da un’iniziativa realizzata da una struttura di un’altra Regione”, ci spiegano le Oss.

Simona Gioielli ha il piacere di ospitare questa mostra di fotografie, frutto dell’impegno e del cuore che Aurora e le colleghe mettono ogni giorno nel loro lavoro a Casa Galambra. Grazie anche all’instancabile Cristina, sempre pronta con la sua fedele macchina fotografica a catturare e trasformare le immagini in emozioni!

Giovedì 30 gennaio a partire dalle 15 l’appuntamento è da Simona Gioielli a Bardonecchia: qui potrete conoscere alcuni protagonisti degli scatti, le Oss che si sono occupate del progetto ed ovviamente Cristina. L’ingresso è libero e tutti possono partecipare!

“Si tratta di un progetto voluto, realizzato e autofinanziato dalle OSS della struttura per anziani di Salbertrand Galambra – spiegano da Simona Gioielli – un lavoro raffinato e sensibile, attento e rispettoso della figura fragile e delicata come quella dell’anziano. Il risultato è strepitoso! La sensibilità e la bravura della fotografa Cristina hanno colto quello che c’è ancora di tanto vivo e presente nell’animo di chi generalmente diventa un “invisibile”. Abbiamo deciso di ospitare questa mostra in negozio per cercare di raccogliere qualche offerta libera che possa aiutare la struttura e il personale, che tanto si prodiga nel portare avanti progetti simili, per continuare a far sentire vivi i nostri nonni”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.