BARDONECCHIA DISINFETTA I CASSONETTI E L’ARREDO URBANO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI BARDONECCHIA

BARDONECCHIA – Informiamo tutta la cittadinanza che ormai da diversi giorni sono attive le procedure di sanificazione degli elementi di arredo urbano e dei punti di maggior contatto fra le persone e le cose quali per esempio i cassonetti dell’immondizia. Ricordìamoci sempre di stare a casa il più possibile. Grazie. #BugianenBardo.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Come mai solo a Bardonecchia? In Cina dove sono già a buon punto pur avendo purtroppo perso molte vite umane, ma mai quanto in Italia facendo una proporzione con la popolazione, disinfettano tutto, strade, marciapiedi, scale e mancorrenti nelle stazioni e così via… qui sembra di essere purtroppo nel terzo mondo, non si disinfetta niente, però non mi pare che ci siano dei miglioramenti, là adesso i contagi sono quasi azzerati… inoltre tutti i cinesi hanno la mascherina, qua invece per reperirne una bisognerebbe rivolgersi a qualche sciacallo in internet… che vergogna!

  2. Dovremo farlo anche negli altri comuni della Val di Susa, bassa e alta valle, ma c è un menefreghismo a tutti i livelli, quando vediamo in ogni momento della giornata gruppi di persone, allegramente a spasso, tranquilli e gioiosi, non so che dire… Ci vorrebbero ordinanze serie da parte di tutti i sindaci, ma forse l impopolarita gioca un ruolo importante… Chissà

  3. In Cina dove passano i turisti e non solo non c’è una carta a terra, nelle mense scolastiche e nei ristoranti hanno la cuffia e capelli raccolti, ma lavano i pavimenti buttando il secchio d’acqua a terra, la via che porta al mercato che ho percorso aveva delle baracche, dei fuochi all’esterno a ottobre 2004 dove cucinavano, vicino una montagna di immondizie bambini e cani che facevano i loro bisogni e nel lato opposto un biliardo dove giocavano. Il mercato : cartoni a terra dove ci sono gli spaghetti che vanno pure nell’asfalto e che buoni erano cotti, perché vengono mangiati come li mangiava Sampei, non come qua. La città proibita? bagni fantastici, no sciacquone, entri dentro no lavandino, e qllo che si trova si trova, alternativa, farsela addosso. Di solito si parte con salviette igienizzanti e amuchina.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.