BARDONECCHIA HA BENEDETTO GLI ANIMALI DOMESTICI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO TURISTICO DEL COMUNE DI BARDONECCHIA 

BARDONECCHIA – Domenica 24 gennaio Don Di Pascale Monsignor Gian Paolo, parroco del Melezet, in una sorta di coda ai festeggiamenti di Sant’Antonio Abate, protettore del bel borgo di Bardonecchia e degli animali domestici, svoltisi ufficialmente nel pieno rispetto del calendario domenica 17 gennaio, al termine della Santa Messa, ha provveduto a benedire gli animali e i loro proprietari convenuti sul soleggiato sagrato della parrocchiale.

Il prelato prima di impartire la tradizionale benedizione, di origini medioevali, ha rimarcato l’importanza degli animali domestici, creature di Dio, di grande compagnia per un crescente numero di persone di tutte le età, soprattutto in questi tempi di forzato isolamento sociale, difficili per via della lotta alla diffusione della pandemia.

Il parroco si è quindi rivolto al direttivo della Pro Loco Bardonecchia, associazione turistica che ha promosso e organizzato l’evento, agli amministratori comunali presenti e ai convenuti, ringraziandoli per la partecipazione, auspicando di poter replicare in futuro la benedizione il 17 gennaio, giorno del Santo patrono.

Al termine della funzione Carola Vajo, presidente della Pro Loco, coadiuvata dalle sue collaboratrici, hanno provveduto a distribuire ai proprietari dei dodici cani di diverse razze e fogge e ai due cavallerizzi del Silverado Equi-trek, centro equestre del Pian del Colle, l’attestato di partecipazione.

Il filmato della manifestazione, girato dalla Por Loco, è disponibile sul sito www.bardonecchia.it e su facebook Bardonecchia alps.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Speriamo che la benedizione aiuti anche i proprietari dei “cagnolini” a capire che le deiezioni canine vanno sempre raccolte e che non tutti “amano” pestare cacche di cani presenti a bordo strada, sui sentieri, lungo le strade innevate, sui marciapiedi etc.

Rispondi a Unodeitanti Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.