BARDONECCHIA, UN SUCCESSO PER VESPOLENTA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO DEL TURISMO DI BARDONECCHIA (Fotografie di ALESSANDRO AMARO, CHIARA ALLEGRETTI e GIAN SPAGNOLO)

BARDONECCHIA / SUSA – Il Gruppo Vespisti di Montagna dell’Alta Valle di Susa con il patrocinio del Comune di Bardonecchia ha organizzato domenica 11 settembre la 6ª edizione della Vespolenta-Stella Alpina Bardonecchia, raduno motociclistico con al via ben 68 proprietari di scooter della Piaggio, mitico prodotto di disegno industriale made in Italy tra i più famosi al mondo nonché più volte utilizzato come simbolo del design italiano, esposti nei musei di design, arte moderna, scienza & tecnica e trasporti in diverse città.

I proprietari delle Vespe si sono ritrovati insieme ad amiche, amici, figli, mogli e parenti in piazza Statuto per poi partire alla volta del Borgo Vecchio dove sul sagrato della parrocchiale hanno trovato ad accoglierli Don Franco Tonda, che dopo averli salutati sottolineando che sono in forte aumento i centauri che fanno benedire i loro mezzi, ha ringraziato Francesco Cappiello organizzatore e anima dal 2017 dell’evento, ha benedetto gli astanti con le loro Vespe disposte in bella mostra e distribuito dei santini di San Colombano, patrono dei motociclisti, in ricordo della sua vita perennemente in viaggio lungo l’Europa, alla ricerca di persone, esperienze e della trasmissione del messaggio cristiano.

La giornata è proseguita con la sfilata lungo l’affollata via Medail, scortati da una Fiat 500 rossa di fine anni ’60 e con il giro turistico ai 1.619 metri di altitudine di Rochemolles, suggestivo borgo di Bardonecchia, per visitare la parrocchiale dedicata a San Pietro e Paolo, i musei, lo storico mulino e le tipiche viuzze della “Perla delle Alpi”.

Al termine dell’escursione i partecipanti hanno fatto ritorno al ristorante Stella Alpina di piazza Statuto per l’aperitivo e per pranzare, ovviamente con polenta, salsiccia, prodotti tipici locali e buon vino a volontà. La sesta edizione dell’evento, favorita anche da condizioni climatiche ideali, si è conclusa con la discesa a Susa per consumare un aperitivo musicale con DJ Alain abbinato a “Scugnizzi di pizza fritta”, salumi prodotti dalla Pasticceria Caffè Petrini 1958.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.