BORGONE SUSA, IL SINDACO: “MINORENNI SPACCIANO DROGA IN PAESE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di DIEGO MELE (sindaco di Borgone Susa)

BORGONE SUSA – Buongiorno, con la tristezza nel cuore sono qui a scrivervi di nuovi atti di vandalismo in vari punti del nostro comune, perpetrati per lo più da ragazzi di età compresa tra i 14 e i 25 anni e per di più noti alle forze dell’ordine.

Inoltre, sono sempre più frequenti gli episodi di spaccio di droghe che ci vengono segnalati nei pressi della piazzetta centrale, nei giardinetti adiacenti la chiesa e all’interno del cortile della nostra scuola primaria.

Come amministrazione stiamo valutando un’operazione congiunta con Carabinieri e Guardia di Finanza al fine di assicurare alla giustizia gli avventori di tali atti. Alcuni dei presunti spacciatori parrebbero addirittura essere minorenni.

Converrete con me che questa situazione dev’essere fermata al più presto e con i mezzi che la legge ci mette a disposizione. Per chi non l’avesse ancora capito, il Comune di Borgone Susa sta dichiarando guerra alla droga e allo spaccio di ogni ordine e grado.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

24 COMMENTI

  1. Sindaco! Non servono le parole!
    Servono i fatti .
    Non servono i manifesti,le proclamazioni ecc. che alla fine delle chiacchiere le cose continuano uguali.
    Fate i fatti non parole.

    • A Bussoleno purtroppo si esce di sera a portare a spasso il cane nei vicoli della Bussoleno “vecchia” e pure nella più recente Via Traforo, ormai ridotta a Via Fantasma con negozi sbarrati, e si sente purtroppo spesso e volentieri puzza di mariuana fumata tranquillamente per le strade o sui balconi…. nei giardinetti vicino al ponte di Ferro, da un lato ci sono i bambini che giocano e dall’altro assembramenti di 8-10 persone tutte appiccicate senza mascherine, perchè che gliene frega a loro del coronavirus…ieri sera spettacolo indegno nelle vicinanze dei giardinetti, mentre 3 bambine giocavano sulle altalene: arrivano due ragazze con un cane senza guinzaglio, una, vestitino bianca, scalza, declamava strada facendo i versi di una canzone, completamente strafatta non so se di alcool o di droga… non si è neppure resa conto che ho richiamato il mio cane, peraltro tenuto al guinzaglio, perchè non volevo che si avvicinasse al loro per evitare zuffe… ad un certo punto quella sotto effetto penso di stupefacenti o di abbondante alcool, si è girata ed è tornata indietro, sempre urlando ad alta voce frasi incomprensibili in inglese…l’altra invece ha raggiunto il già foltissimo gruppo sotto al gazebo, alla faccia del distanziamento sociale… e con questo non voglio dire che non si possa incontrare qualche amico, ma non è ancora ora di fare le aquile di turno per poi piangere quando nasceranno focolai…comunque, virus a parte, la situazione è penosa… di lì sono passata in Via Traforo…di fronte ai portici odore forte e netto di chi fuma mariuana sui balconi… davvero una società allegra a Bussoleno, ma per chi ha dei figli adolescenti che magari d’estate escono un po’, che sicurezza offre questo Paese? Mi domando come mai il Sindaco non si organizzi per far fare dei turni estivi fino a mezzanotte ai vigili in modo che il territorio sia controllato e ci si senta più sicuri per uscire anche solo a mangiare un gelato.

      • La sua è una bella domanda… delle due ragazze, quella completamente fuori di sè, non sembrava italiana visto che declamava in inglese, ma non è detto, perchè ormai un po’ tutti cantiamo in inglese…l’altra invece entrando nei giardinetti si è rivolta al folto gruppo del gazebo in italiano, e quelli già seduti lì quasi uno in braccio all’altro erano ampiamente adulti…insomma, tutta una serie di cattivi esempi, perchè non è bello che 3 bambine che giocano in un giardinetto e che sono venute a fare amicizia con il mio cane, debbano assistere a simili spettacoli, con l’altra per la strada scalza e vaneggiante palesemente ubriaca o drogata… Ma come faccio a sapere se fossero sbucate dal nulla le due fanciulle con cane senza guinzaglio, di cui una straparlante, o se fossero di Bussoleno? Una cosa è certa, quando si percorrono i vicoletti interni alla Via Fontan e c’è un folto gruppo di giovani radunato sul muretto prima di scendere le scale verso il Mulino Varesio, che stanno li a fumare droga, ubriacarsi e fare dispetti indegni ad un povero signore anziano dimorante in zona, sono giovani bussolenesi o comunque valligiani i cui genitori evidentemente non si preoccupano tanto di cosa fanno i loro figli dai 14 ai 20 anni in giro nelle nottate estive… un paio d’anni fa si portavano dietro pure i pittbull e quando ho reagito perchè uno dei loro cani ha aggredito la mia al guinzaglio mi hanno derisa e insultata… non è un bel posto per uscire di sera Bussoleno purtroppo, come Borgone a quanto pare, perchè c’è troppa assenza di pattuglie che come minimo riaccompagnino dai genitori questi giovanotti sbruffoni, ubriachi e drogati…altro che gioventù bruciata…

  2. “questa situazione dev’essere fermata al più presto e con i mezzi che la legge ci mette a disposizione”… quindi non si potrà fare nulla…

  3. Sindaco lei sta facendo solamente il suo dovere , ovvero proteggere la cittadinanza da atti criminali ; quindi la galera per i maggiorenni e per i minorenni io sarei per qualche ceffone ben dato

  4. Allora legalizziamola, è l’unico modo efficiente per combattere lo spaccio, basta ipocrisie la nuova generazione è nata e cresciuta nel mondo delle droghe leggere, lo stato avrebbe un’enorme profitto in merito perché tutti o quasi oramai ne fanno uso e sono sempre in di più. Proibire non fa altro che incrementare la trasgressione impariamo dalla storia, un esempio durante il proibizionismo dell’alcool in america, beh era uscito fuori un disastro alla fine della fiera buona parte della popolazione era alcolizzata.
    Ora nelle piazze di spaccio gira roba contaminata da elementi altamente cancerogeni solo per lo scopo di aumentarne il peso, mentre sempre più paesi la legalizzano così garentendo al consumatore una cosa pulita, e fiscalmente registrata. Eh italia italia, povera italia

    • Se i genitori fossero meno latitanti, dessero dei valori ai figli dall’infanzia, e vigilassero su dove vanno e cosa fanno, magari ogni tanto comparendo all’improvviso e mi spiace dirlo, ma ogni tanto volasse qualche antico scapaccione, sono convinta che si raddrizzerebbero e non ci sarebbe bisogno di proibizionismo perchè capirebbero che ci sono valori un po’ più elevati che droga e alcool e vessare le persone più anziane…

  5. Certo che vanno fermati e subito…sbagliatissimo scriverlo sul giornale e allertarli… vanno inseguiti e catturati dalle forze dell’ordine in silenzio, ora lei li ha avvisati, pensa davvero che riusciranno a prenderli?

  6. Ma prima dici che non servono milizie e interventi speciali, poi chiedi inseguimenti e catture segrete di stampo sovietico?

    • Mi scusi se mi sono spiegata male… se i carabinieri indagano per lo spaccio di droga, ma intanto il sindaco avvisa praticamente che stanno arrivando i carabinieri, mi pare ovvio che i furbacchioni di turno cambieranno luogo di spaccio… non ci vuole un genio per capirlo e lungi da me i metodi sovietici… ma questi spacciatori vanno colti con le mani nella marmellata per avere delle prove, se li si avvisa prima cessa lo scopo… in pratica: l’articolo va fatto dopo la cattura, non prima, altrimenti questi si sentono braccati e non li becchi più… sto parlando di perseguire dei fuorilegge, non di perseguitare delle minoranze per motivi inesistenti come fa adesso la Russia.

  7. Mi piacerebbe conoscere le simpatie politiche di quantoi invocano controlli e repressioni…Questa Valle da sempre in mano a chiesa e sinistra ( come gran parte d’Italia e non solo ), prima coccola anarchici, spacciatori e subumani di ogni specie, poi chiede controlli e sicurezza? Questo è semplicemente il raccolto di cosa si è seminato. E poi c’è Gwen e il suo magico mondo in lockdown…

    • No, no, guardi che anche lei non ha capito bene… il lockdown è stato giustissimo farlo per non fare morire tutti di coronavirus, soprattutto i nostri cari anziani, ma anche molti giovani… se io volessi restare chiusa in casa, non avrei visto certe assurdità per le vie di Bussoleno, certamente fino a fine emergenza non vado in giro a dare baci ed abbracci, neanche agli amici stretti, meglio aspettare… ma esco tranquillamente di casa, e indosso la mascherina se non posso mantenere il metro di distanza, come richiesto dalla Legge… non voglio nessuna repressione violenta, ma le indagini devono svolgerle i carabinieri e non noi, e i risultati vanno comunicati a indagini avvenute, se no si dà l’opportunità a questi spacciatori di spostare il loro commercio illegale in altre zone… Non ho trovato niente di magico nel lockdown, anzi, l’ho sofferto molto perchè sono socievole per natura, ma se arriva una pandemia e non voglio infettare me ed altri, devo accettare la realtà e rispettare la Legge e chiaramente mi auguro che arrivi al più presto o un vaccino realmente funzionante o una cura, non voglio vivere in clausura. Chiaramente però, quando uno esce a fare una passeggiata vorrebbe poterlo fare anche senza vedere bande di ubriachi o drogati o entrambe le cose nelle vie del Paese, i più grandi devono scontare un po’ di carcere e fare tanto volontariato, i più giovani vanno consegnati ai servizi sociali e educati a vivere una vita produttiva e felice anche senza alcool e droga, per il bene loro e della comunità, senza milizie o altre stranezze.

  8. No, no, guardi che anche lei non ha capito bene… il lockdown è stato giustissimo farlo per non fare morire tutti di coronavirus, soprattutto i nostri cari anziani, ma anche molti giovani… se io volessi restare chiusa in casa, non avrei visto certe assurdità per le vie di Bussoleno, certamente fino a fine emergenza non vado in giro a dare baci ed abbracci, neanche agli amici stretti, meglio aspettare… ma esco tranquillamente di casa, e indosso la mascherina se non posso mantenere il metro di distanza, come richiesto dalla Legge… non voglio nessuna repressione violenta, ma le indagini devono svolgerle i carabinieri e non noi, e i risultati vanno comunicati a indagini avvenute, se no si dà l’opportunità a questi spacciatori di spostare il loro commercio illegale in altre zone… Non ho trovato niente di magico nel lockdown, anzi, l’ho sofferto molto perchè sono socievole per natura, ma se arriva una pandemia e non voglio infettare me ed altri, devo accettare la realtà e rispettare la Legge e chiaramente mi auguro che arrivi al più presto o un vaccino realmente funzionante o una cura, non voglio vivere in clausura. Chiaramente però, quando uno esce a fare una passeggiata vorrebbe poterlo fare anche senza vedere bande di ubriachi o drogati o entrambe le cose nelle vie del Paese, i più grandi devono scontare un po’ di carcere e fare tanto volontariato, i più giovani vanno consegnati ai servizi sociali e educati a vivere una vita produttiva e felice anche senza alcool e droga, per il bene loro e della comunità, senza milizie o altre stranezze.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.