BOTTI DI CAPODANNO VIETATI A GIAVENO E IN VARI PAESI DELLA VALSUSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

A poche ore da capodanno i vari Comuni della Val di Susa e della Valsangone hanno iniziato ad emanare diverse ordinanze sul divieto di “accendere, lanciare e sparare materiali pirotecnici e similari” durante la notte del 31 dicembre.

Tra le amministrazioni, che al momento hanno già disposto un’ordinanza sul divieto dei botti a capodanno, troviamo: Susa, Caprie, Sant’Ambrogio, Chiusa di San Michele, Vaie, Sant’Antonino di Susa, Bruzolo, Bussoleno, Giaveno e Coazze.

La violazione di tale ordinanza prevede l’applicazione di una sanzione amministrativa.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

15 COMMENTI

    • Che parli di “civilità di un popolo” uno che scrive regolarmente commenti razzisti o inneggianti alla Lega su queste pagine è davvero esilarante.

  1. fantastica questa ordinanza
    i comuni si fanno belli ,,ma poi non frega a nessuno ,,
    chi controlla ?????
    il vigile ????
    ma fatevi furbi….

  2. E’ perfettamente inutile proibirli visto che nessuno vuole o può controllare.
    Mi fa specie che la giunta di Sant’Antonino di Susa usi due pesi e due misure visto che alla festa del paese ci sono stati i fuochi artificiali.

  3. Kitemmurt 30 Dicembre 2019 at 14:35
    In queste cose si vede la civiltà di un popolo.

    quindi siamo un mondo di incivili , visto che la tradizione dei fuochi d’artificio è piu che secolare in quasi tutto il mondo o per lo meno quello occidentale ma anche in una buona porzione orientale ( visto che li hanno inventati loro)

    meno male che ci sono questi 4 comuni che ci renderanno civili dopo secoli e secoli di inciviltà mondiale

  4. Bella questa, in montagna si spara di tutto e chissenefrega degli animali selvatici, in pianura invece tutto vietato ahahah!
    La coerenza…

  5. Giusto, aspetto anche provvedimenti contro quei cani che abbaiano per ore, 365 giorni l’anno, disturbando la quiete e inutilmente.

    • Si vergogni… i cani abbaiano, i gatti miagolano, i galli cantano etc… da sempre… ma questa non è una scusa per farli morire di paura… la mia cagnolina, ormai tredicenne, rischia ogni anno un infarto, e il fatto che siano stati inventati i fuochi secoli fa in oriente non significa che bisogni continuare a promulgarli nei secoli uccidendo creature innocenti e spesso anche esseri umani… non vede che ogni anno è una strage di mani, visi, occhi deturpati??

  6. SONO VIETATI ANCHE A SAN DIDERO E SPERO LO RISPETTINO PER AMORE DEI POVERI ANIMALI CHE RISCHIANO DI MORIRE DI INFARTO PER LA PAURA, COMPRESO IL MIO CANE.

  7. Quanta ipocrisia istituzionale. Sto vedendo fuochi d’artificio originarsi da zone dei succitati comuni. Veramente ipocrita.
    E per quanto possa essere un’iniziativa giusta, bisogna intervenire sull’inquinamento acustico fatto da cani che abbaiano inutilmente, per ore, 365 giorni l’anno.

    • Si faccia furba, con tutto il cuore… non si può impedire ad un animale di abbaiare, è il suo modo naturale di vivere…mentre gli esseri umani che si reputano tanto superiori dovrebbero piantarla di far morire animali innocenti ogni anno con questi orribili fuochi d’artificio e petardi, tra l’altro molto pericolosi anche per le persone. Non vede che ogni anno è pieno di gente che resta senza dita, senza occhi e via dicendo?? I cani che abbaiano non uccidono, i botti sì, e visto che ci riteniamo una civiltà tanto evoluta, è ora di finirla con questa strage annuale. E poi mi dica, cosa festeggiate?? Il cambiamento climatico? Le guerre? I massacri? I morti nel mediterraneo? L’inquinamento? La corruzione? I ponti che crollano? La disonestà? perchè se ci fosse veramente qualcosa da festeggiare, il mondo dovrebbe migliorare nell’anno nuovo e non mi pare che accada… è una festa falsa per ubriaconi repressi e idolatri che non hanno di meglio da fare che mutilarsi e fare morire animali innocenti, nulla di più.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.