BUSSOLENO, NUOVO DIRETTIVO PER LA FILARMONICA: BELLANDO È IL PRESIDENTE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

BUSSOLENO – Venerdì 20 gennaio l’Assemblea dei Soci, convocata per valutare l’anno trascorso e per programmare il futuro della Società Filarmonica di Bussoleno, ha eletto il nuovo Consiglio Direttivo.
L’assemblea ha del tutto rinnovato i volti dei dirigenti ed ha scelto persone con esperienza nei Consigli Direttivi precedenti più alcune new entry. Il nuovo Direttivo, che resterà in carica fino a dicembre, è dunque il seguente: Marco Bellando (Presidente), Anna Maria Richetto (Vicepresidente), Andrea Berno (Segretario), Massimo Davi (Tesoriere), Yaele Cavezzale, Antonio Chiarolla e Marco Gigliotti (Consiglieri). Il rappresentante dei giovani, carica eletta dai soci minorenni, è invece Cristiano Cavezzale.
Un Direttivo che dovrà rappresentare gli interessi dell’Associazione più antica di Bussoleno, ormai matura e consapevole del proprio ruolo sul territorio. Un gruppo che, con l’ausilio di altri collaboratori sempre presenti, di insegnanti e maestri, dovrà gestire, unitamente all’ordinaria amministrazione, tutta una serie di progettualità che si dispiegheranno nel corso dell’anno. Un particolare segno di stima lo meritano: Yaele Cavezzale, Antonio Chiarolla e Cristiano Cavezzale che, alla loro prima esperienza nel Consiglio, sicuramente stanno dimostrando un forte attaccamento all’Associazione.
Dati per scontati concerti e servizi “tradizionali”, sicuramente una delle attività al centro della mission sociale sarà, come sempre, la formazione dei giovani. In questo ambito, oltre al normale svolgimento dei corsi strumentali e di musica d’insieme (tenuti da docenti qualificati), già sono in programma iniziative quali: il concerto giovanile di fine anno, un saggio in collaborazione con la scuola primaria a cui la Società offre un progetto formativo continuativo grazie alla collaborazione di Fabienne Liuzzo, gite e partecipazione a concerti stimolanti per la crescita individuale e sociale.
La Banda della Società sarà poi coinvolta: nella conclusione dello scambio iniziato lo scorso anno con l’Istituto Musicale “Vecchi-Tonelli” di Modena/Carpi, in un concerto in Venaria Reale e in altre attività che saranno via via programmate durante l’anno. Di certo però si terrà ben presente la necessità di “rilassarsi e ricaricare le batterie” dopo l’intenso lavoro di questi anni.
La Società Filarmonica, considerato l’instancabile bisogno di far passare emozioni e far crescere, attraverso la Musica, la socialità e la consapevolezza di un impegno civile maturo, invita tutti voi a continuare a seguirla, soprattutto adesso che i “fasti” dei duecento anni sono terminati e in qualche modo si é tornati alla quotidianità più ordinaria. Sicuramente si consiglia di provare ad appassionarsi ad essa recandosi ad ascoltare almeno un concerto o, ancora meglio, iniziando a partecipare attivamente alla vita del sodalizio. Per i più pigri c’è internet a rappresentare una comoda soluzione per far sentire la propria presenza: tramite la pagina facebook “Società Filarmonica di Bussoleno”, attraverso il canale youtube “FilarmonicaBussoleno”, dove potrete visualizzare video e audio o, grazie al sito internet facilmente individuabile dal vostro motore di ricerca preferito. La Banda ha bisogno di tutti voi e del vostro affetto.
Come recitava il titolo del concerto di chiusura del duecentesimo: “…la Banda ancor ci sarà”; un’espressione che vuole unire presupposti ideali e materiali che concorrono a creare la base di una socialità sempre nuova che sia attenta a legare tutte le individualità in una più alta progettualità condivisa. Il repertorio da quest’anno certamente cambierà, perché cosi é sempre stato per la Banda di Bussoleno, ma ciò che si cercherà di rendere immutabile sarà il desiderio di rimanere ancora insieme per costruire nuove e affascinanti avventure.
Buon lavoro quindi al nuovo Direttivo e un ringraziamento speciale da parte di tutti i Soci a coloro che hanno ceduto il testimone dopo aver lavorato intensamente e con non poche difficoltà per l’anno del duecentesimo anniversario del 2016: Simone Benetto, Stefania Pistone, Vittorio Camarchia, Lucia Guglielminotti, Marianna Iovino, Roberta Ferrero e Valerio Riffero.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.