BUSSOLENO, VIOLENZA SULLE DONNE E DOMESTICA: IL COMUNE DI BUSSOLENO APPROVA LA MOZIONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Caterina Agus, consigliera di opposizione a Bussoleno

di THOMAS ZANOTTI

BUSSOLENO – Nel Consiglio Comunale del 4 marzo a Bussoleno si sono discussi alcuni ordini del giorno proposti dai capi gruppo consigliari di minoranza Caterina Agus di Insieme in Comune e Antonella Zoggia di Obiettivo Bussoleno che avevano per oggetto il contrasto alla violenza di genere e alla violenza domestica sul territorio bussolenese.

“Il lockdown e la quarantena da Covid-19 hanno purtroppo contribuito ad aumentare l’isolamento delle donne, rendendo più difficile attivare reti di supporto per le vittime di violenza” ha dichiarato Caterina Agus “Le misure tese a rinforzare l’accesso, anche telefonico o telematico, ai canali che assicurano il supporto immediato nella fase di emersione della violenza si sono rivelate una forma di aiuto valido perché di immediato e semplice utilizzo. Per questo abbiamo proposto al Consiglio Comunale di adottare il Protocollo d’Intesa siglato lo scorso 1° aprile con FOFI, FEDERFARMA e ASSOFARM per la diffusione del numero di pubblica utilità 1522 finalizzato al contrasto della violenza di genere nelle farmacie del territorio”.

Spiegano Agus e Zoggia: “Siamo soddisfatte che la proposta sia stata accolta all’unanimità, insieme ad un’altra mozione riguardante il contrasto alla violenza di genere che ha invece per oggetto la promozione di azioni politiche e di sensibilizzazione al fine di contrastare gli stereotipi di genere, soprattutto continuando ad offrire sostegno alle scuole cittadine per la prosecuzione di attività educative e laboratori socio-affettivi e favorendo la realizzazione di programmi destinati all’accoglienza di donne in dimissione dalle strutture protette e l’attivazione di percorsi di formazione e inserimento lavorativo”.

Entrambe le consigliere hanno ringraziato il vice sindaco Cinzia Richetto che, a nome della maggioranza, ha relazionato sul tema e ha proposto alcune integrazioni alle mozioni di fattivo interesse, accolte all’unanimità dalle minoranze.

Dato il prolungarsi del Consiglio i consiglieri Agus e Zoggia, data l’importanza e la complessità degli argomenti da trattare, hanno concordato di discutere le rimanenti mozioni su “Riduzione di rifiuti plastici a favore di una Casa di Accoglienza”, “Interventi a sostegno dei piccoli negozi, dei bar, ristoranti ed artigiani”, “Riduzioni sulla TARI”, “Panchina Blu per la giornata del Ricordo”, “Carta diritti della bambina” e “Lotta allo spreco alimentare”, nel prossimo Consiglio Comunale ipotizzabile per la fine del mese di marzo.

“La maggioranza consiliare condivide tutte le preoccupazioni espresse nella mozione presentata dalla minoranza rispetto al preoccupante fenomeno della violenza sulle donne – spiega il gruppo Per Bussoleno su Facebook – purtroppo il momento storico, portando ad una progressiva chiusura delle famiglie in se stesse si traduce in un moltiplicarsi ed inasprirsi del fenomeno a livello nazionale e internazionale. Per quel che riguarda il dei casi possiamo rilevare che presso la Polizia Municipale non sussistono attualmente richieste di intervento per episodi veri e propri di violenza di genere mentre presso la Stazione dei Carabinieri di Susa, è previsto uno spazio apposito per accogliere le vittime di violenza; il numero di casi è molto ridotto, ma non è fornito in modo preciso.
Questa situazione comunque non ci deve rassicurare perché è plausibile, visto il difficile periodo storico che stiamo attraversando, che esista un sommerso assai difficile da riconoscere e valutare. In questa direzione è importantissima la continua e costante collaborazione fra il Comune e i servizi sociali che, con un continuativo ù , svolgono un’importantissima azione di del fenomeno. La mozione proposta dalla minoranza appare ampiamente condivisibile, ma a nostro parere specificità , in modo da tradursi in azioni concrete e mirate. Pertanto è stata approvata la mozione con alcune variazioni e integrazioni al testo”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.