BUTTIGLIERA ALTA, ALL’ASTA L’AREA DELL’EX BOCCIOFILA: “CERCASI INVESTITORI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DI BUTTIGLIERA ALTA 

BUTTIGLIERA ALTA – Prosegue, con un ulteriore fondamentale passo, l’iter per la riqualificazione dell’area lungo corso Superga, nella zona di Madonna dei Boschi, attualmente occupata dallo scheletro dell’ex bocciofila. Il terreno va all’asta, giovedì 24 settembre, alienando l’immobile al patrimonio comunale, con l’intenzione di trovare un investitore interessato a insediare un’attività a servizi di cura alla persona, come un centro benessere o una spa, aggiungendo un nuovo tassello in una zona già destinata ad attività di pregio.

Ci si avvicina così all’obiettivo della risistemazione della zona, partito con un concorso di idee, per verificare l’interesse degli investitori privati ad acquisire e riqualificare l’area. “Non alieniamo un’area al patrimonio pubblico, senza aver effettuato le necessarie valutazioni ad aver soprattutto verificato l’interesse di investitori privati al nostro territorio e al nostro progetto – spiega il sindaco, Alfredo Cimarella – Interesse riscontrato dal concorso di idee, vinto da una proposta di realizzare un centro servizi alla persona. In questo modo, raggiungiamo l’obiettivo politico che ci eravamo posti nel 2015: risistemare quella zona, evitando interventi speculativi e offrendo viceversa nuovi servizi e occasioni di sviluppo economico al nostro territorio. La zona di Madonna dei Boschi, del resto, è già stata oggetto, in questi anni, e lo sarà nei prossimi, di nuovi importanti investimenti. In questo modo, riqualifichiamo, senza utilizzare i soldi della comunità, eliminando un elemento che stona in una delle aree di maggior pregio del nostro territorio. Auspichiamo che l’interesse degli investitori privati, dimostrata nel concorso di idee, continui a esserci e si possa quindi presto alienare quell’area e soprattutto vederla riqualificata”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Concordo per una bella struttura confortevole per immigrati clandestini cucina seguita dallo shef Antonino Cannavacciulo sauna relax palestra piscina idromassaggio, nait club con donnine multi etniche e chi vuole aggiungere proponga pure…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.