BUTTIGLIERA ALTA AUMENTA LA TASSA RIFIUTI, INVARIATE IMU E IRPEF: IL COMUNE APPROVA IL BILANCIO TRIENNALE DI PREVISIONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
L’assessore Mellano

di FABRIZIO PASQUINO

BUTTIGLIERA ALTA – Fine anno, tempo di bilanci. A pochi giorni dalla fine del 2017 il Consiglio Comunale ha approvato, con l’astensione dei due gruppi di opposizione, il Bilancio di Previsione per il prossimo triennio 2018-21. Documento essenziale per definire le linee guida degli interventi che l’Amministrazione realizzerà sul territorio di Buttigliera per i prossimi anni, con particolare attenzione al prossimo anno.

Diverse le novità inserite in bilancio. Eccole punto per punto:

  1. L’addizionale comunale Irpef e l’Imu sugli immobili restato invariate. Per l’Imu, (ecco la novità) la riduzione dell’aliquota per i proprietari di seconde case date in comodato gratuito a parenti di primo grado (figli o genitori) è migliorativa rispetto a quanto previsto dalla legge nazionale, consentendo di sommare il 50% di riduzione dell’imponibile se il proprietario possiede un solo immobile in Italia e risiede a Buttigliera, a un’aliquota agevolata dello 0,46% (anziché 0,85%). Aumenta di poco la Tari sui rifiuti a fronte di nuovi investimenti per le isole ecologiche e il nuovo servizio all’ecocentro e nella zona artigianale di corso Torino.
  2. Opere pubbliche: 3,5milioni previsti per il 2018. In evidenza i 115mila € per il riposizionamento degli orti urbani di Ferriera. Continua l’attenzione per la manutenzione del patrimonio pubblico con 100mila € per la riqualificazione di strade; altri 100mila € per la gli immobili comunali; 40mila € per i parchi e i giardini; 20mila € per l’illuminazione pubblica.
  3. Ambiente: 855mila € previsti per il 2018. In evidenza 38mila € per la manutenzione e il decoro delle isole ecologiche; il nuovo servizio di accesso alla rifiuteria; il nuovo servizio di raccolta porta a porta per l’area artigianale di Ferriera, 20mila € per l’installazione di telecamere nell’ecocentro.
  4. Servizi sociali: 319mila € previsti per il 2018. In evidenza l’aumento del contributo al Conisa per un totale di 193mila €; a cui si aggiunge un totale di 28mila € a disposizione per interventi sociali di vario tipo a sostegno delle persone in difficoltà.
  5. Scuola e giovani: si conferma il contributo di 10mila € per il Pof, a cui si aggiungono 5mila € per la sede dell’Istituto Comprensivo. 30mila € il contributo alla scuola dell’infanzia paritaria. Per le politiche giovanili sono a disposizione 21mila €.

Cultura e associazioni: 13mila € previsti per il 2018 nel settore culturale. In evidenza 5700€ per manifestazioni organizzate dal Comune; 4500€ per la biblioteca. I contributi per le associazioni sono poco meno di 20mila €.

«Un primo obiettivo importante da sottolineare è la tempistica dell’approvazione: entro il 31 dicembre dell’anno precedente all’entrata in vigore del documento stesso – commenta l’assessore al Bilancio, Mauro Mellano – Traguardo che consente di partire dal 1° gennaio con una programmazione chiara e definita e, nell’ottica di sostegno ai comuni virtuosi, di slegare l’Amministrazione da alcuni vincoli di bilancio e poter così operare in modo più efficace per il territorio. Le altre linee generali su cui poggia il Bilancio di Previsione sono legate alle imposte e alle tariffe, che restano sostanzialmente invariate. I capitoli di spesa su cui si è posta maggior attenzione sono il Sociale, con aumento del contributo al Conisa; l’Ambiente, con nuovi investimenti nell’ottimizzazione del servizio di raccolta rifiuti; le manutenzioni straordinarie delle strade e del territorio in generale».

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.