BUTTIGLIERA ALTA, IN ARRIVO UNA NUOVA PISTA CICLABILE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di FABRIZIO PASQUINO

BUTTIGLIERA ALTA – Per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo e disincentivare fortemente lavoratori e cittadini ad utilizzare l’auto privata, il network dei Comuni coordinati dal Patto Territoriale Zona Ovest e capitanati da Collegno, ha studiato un programma altamente innovativo di azioni, denominato “ViVO – Via le Vetture dalla zona Ovest di torino” che si è posizionato al 7° posto su 114 nella graduatoria nazionale dei progetti sperimentali per gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro, cofinanziati dal Ministero dell’Ambiente.

ViVO vuole sensibilizzare i cittadini e offrire loro l’opportunità di sperimentare nuove modalità di spostamento grazie ad un piano di incentivi all’acquisto di mezzi non inquinanti come bici elettriche e bici pieghevoli, buoni mobilità, bike to work, campagne di comunicazione mirate alla sicurezza dei ciclisti e alla salute dei cittadini, educazione nelle scuole e nuovi servizi di mobilità, quali l’installazione di due velostazioni dotate di servizi condivisi, box protetti per biciclette punti di interscambio e rastrelliere nelle aziende e nelle scuole. Sono partner dell’iniziativa la Regione Piemonte, l’Agenzia della mobilità Piemontese e GTT, coinvolti nello sviluppo e attuazione delle numerose azioni che saranno messe in campo tra la primavera 2018 e la fine del 2019.

Le azioni di questa stagione primaverile saranno tre. Una prima di carattere educativo-culturale nelle scuole; una seconda pensata per dare un benefit economico ai lavoratori e residenti che decideranno di acquistare una bicicletta elettrica e che potranno contare su 250 euro e una terza pensata per sensibilizzare gli automobilisti a mantenere le distanze di sicurezza dell’utenza debole della strada, che coinvolgerà GTT e l’Agenzia della Mobilità.

A Buttigliera Alta, grazie al progetto sarà realizzato un tratto di pista ciclabile per bicibus e piedi bus che collegherà tutto l’asse di corso Superga e corso Laghi dal centro del paese al plesso scolastico che coinvolgerà oltre 50 tra bambini e ragazzi.

“Un progetto vinto grazie alla collaborazione molto proficua tra tutti i comuni della zona che si sono coordinati grazie al Patto Territoriale. Un elemento valorizzante per tutti – spiega Alfredo Cimarella sindaco di Buttigliera Alta – Per il nostro paese questo è uno dei tanta tasselli dell’azione che va verso un maggiore utilizzo di mezzi alternativi alle auto, anche se il nostro territorio non è paragonabile a quello dei paesi della prima cintura. Abbiamo caratteristiche territoriali diverse, ma il fine è lo stesso. È importante che i comuni progettino e realizzino infrastrutture, ma è altrettanto fondamentale lavorare sulla crescita culturale. Ad esempio il percorso casa-scuola che sarà realizzato a Buttigliera è fondamentale per noi. Abbiamo già attivato il Piedibus con quasi 40 tra bambini e ragazzi, ma con la nuova pista ciclabile, prevista per il 2019, i potenziali beneficiari tra bambini e ragazzi potrebbero essere circa 300”.

“I comuni della Zona Ovest hanno dimostrato ancora una volta che, al di là dei diversi schieramenti politici – afferma Ezio Bertolotto Presidente del Patto Territoriale Zona Ovest – la strategia vincente è quella collaborare e proporre azioni innovative e sperimentali che si configurino come campi di prova per politiche strutturali future, soprattutto su temi vitali come l’Ambiente e la salute dei cittadini, su cui occorre essere sempre più coesi. Le Amministrazioni dell’area stanno dando prova di avere a cuore anche il futuro infrastrutturale della zona, come ne è dimostrazione la recente call della Regione Piemonte sui percorsi ciclabili sicuri che ha visto tutti i Comuni dell’Ovest rispondere con progetti complessi ed integrati, volti a implementare un sistema ciclabile sovra comunale dal respiro metropolitano ed europeo”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Prima di pensare alle piste ciclabili E’ URGENTE METTERE DEI DISSUASORI SULLA STRADA DAVANTI ALLE SCUOLE DI BUITTIGLIERA. CON I SOLDI DELLE MULTE DI FERRIERA dovete mettere in sicurezza il tratto di corso laghi perché le macchine sfrecciano a molto di più di 50 km all’ora, in barba ai cartelli di segnalazione di Uscita scuola. Mi pare che non ci voglia molto capire i tratti di strada pericolosi. All’uscita e all’entrata di scuola ci sono i vigli urbani, finita la loro presenza dopo la rotonda per le fronde, il rettilineo è considerato pista di velocità. CONTROLLATE!!!!!!!!!!!!

    • Ma chi guida queste auto ? Dei marziani o i soliti rispettabili cittadini che appena salgono su un mezzo a motore si sentono piloti da corsa ? In Italia tantissimi non rispettano il codice della strada altro che dissuasori o velox ci vorrebbero.

Rispondi a roberta Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.