BUTTIGLIERA ALTA, PER I VACCINI C’È L’ASSISTENZA TELEFONICA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI BUTTIGLIERA ALTA

BUTTIGLIERA ALTA – L’Amministrazione Comunale di Buttigliera Alta mette a disposizione dei propri cittadini di età compresa tra i 70 e i 79 un servizio di supporto telefonico per l’iscrizione al portale regionale per la preadesione alla campagna di vaccinazione Covid-19, riservata a questa fascia anagrafica.

Come noto, la Regione Piemonte ha avviato la vaccinazione anche di questa categoria, che deve, per aderire, accedere al portale www.ilpiemontetivaccina.it ed effettuare l’iscrizione online. Una prassi non sempre agevole, soprattutto per la fascia target della campagna, generalmente con minor dimestichezza all’uso delle piattaforme digitali.

L’Amministrazione Comunale ha quindi pensato di sostenere i propri cittadini in questo frangente, fondamentale per la tutela sanitaria delle categorie più fragili e per la ripresa della vita economica e sociale della Comunità.

Il servizio, realizzato in collaborazione con la Cooperativa Orso, è attivo nelle giornate di lunedì e mercoledì dalle ore 15 fino alle 17 al numero telefonico 011-9367366. Si invita, prima di telefonare, ad avere a portata di mano i dati necessari all’iscrizione al portale: la tessera sanitaria, dove sono riportati il proprio codice fiscale e il numero dello stesso tesserino, e fornire un numero di telefono.

Si ricorda inoltre che le persone affette da patologie gravi (“estremamente vulnerabili”), comprese in questa campagna vaccinale della Regione, non devono effettuare l’iscrizione sul portale online, ma saranno registrati direttamente dal proprio medico di famiglia.

“Come Amministrazione, vogliamo dare il massimo contributo per fronteggiare l’epidemia, che sta flagellando anche la nostra comunità cittadina – spiega l’iniziativa il sindaco Alfredo Ciomarella – Abbiamo compreso che l’unico modo per uscire dalla pandemia è attraverso la vaccinazione e, come Comune, vogliamo essere proattivi nei confronti dei nostri cittadini, affiancandoci a Regione e Asl, che istituzionalmente devono condurre le campagne. Siamo disponibili a ogni forma di collaborazione e quindi abbiamo messo in campo questa prima iniziativa a sostegno proprio delle fasce più fragili, per velocizzare la vaccinazione della nostra popolazione e poter, quanto prima, tornare alla normalità”.

“Un servizio molto importante che, dopo la prima settimana di attivazione, ha già avuto molte richieste, segnalando così la sua utilità, a favore appunto delle fasce più fragili – afferma l’Assessore ai Servizi Sociali Chiara Giaccone, che, nelle vesti anche di Assessore alle Politiche Giovanili, aggiunge – Mi fa piacere che questa iniziativa sia condotta dalla Cooperativa gestore del nostro “Centro di aggregazione giovanile”, mettendo in campo questo connubio tra le competenza tecnologiche che possono mancare alla popolazione over 70 e cosa invece possono fare i giovani per aiutarla”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.