BUTTIGLIERA, TELECAMERE NELLE ISOLE ECOLOGICHE E ALL’ECOCENTRO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI BUTTIGLIERA ALTA

BUTTIGLIERA ALTA – Prosegue la politica dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Buttigliera Alta per migliorare la qualità del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, puntando al decoro e all’igiene delle isole ecologiche di Ferriera. Decoro e igiene spesso colpiti dai comportamenti poco civili di chi abbandona i rifiuti al di fuori degli appositi cassonetti oppure effettua conferimenti scorretti, inquinando la raccolta a danno di tutti i contribuenti.

Per limitare questi fenomeni, l’Amministrazione, nella prima settimana di febbraio, posizionerà delle telecamere di videosorveglianza nelle tre isole ecologiche dove gli abbandoni e i conferimenti scorretti sono più frequenti. Ovvero l’isola di corso Susa, lato polo industriale; l’isola di corso Torino prima della stazione di servizio e l’isola di via Caval Grigio, angolo corso Vandel. L’impianto di videosorveglianza sarà esteso anche all’ecocentro di via della Praia. Le immagini riprese delle telecamere, opportunamente segnalate con l’apposita cartellonistica informativa prevista dalla normativa vigente, potranno essere utilizzate per elevare sanzioni nei confronti di chi si rendesse responsabile di comportamenti illeciti.

Per quanto riguarda le due isole lungo l’ex statale del Moncenisio, vogliamo prevenire anche i comportamenti dei non residenti, che approfittano della comoda accessibilità dei nostri cassonetti per abbandoni o conferimenti impropri, non consentiti a chi non è di Buttigliera – afferma il consigliere delegato all’Ambiente Mauro Usseglio Min – Le telecamere potranno, in questi casi, riprendere le targhe delle vetture di chi si accosta per gettare i rifiuti e verificare quindi se ne ha il diritto. Si tratta delle tre isole dove registriamo il maggior numero di abbandoni di rifiuti al di fuori dei cassonetti o, nel caso dell’isola di via Caval Grigio, errati conferimenti di sfalci nei cassonetti dell’indifferenziata. Per quanto riguarda la rifiuteria, oltre a sanzionare abbandoni al di fuori degli spazi consentiti, le telecamere garantiranno anche la sicurezza sul lavoro degli operatori“.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Bravi, concordo. Al di là dei costi, purtroppo si è costretti a prendere queste contromisure perchè, ancora oggi, è pieno di personaggi in cerca d’autore che, neanche troppo nottetempo, recapitano nei bidoni altrui ogni sorta di rifiuto OVVIAMENTE non differenziato. Scusate lo sfogo ma è giusto successo ieri sotto casa mia dove un personaggio ha bellamente gettato un sacchetto non ben identificato nei bidoni condominiali. L’importante è che poi qualcuno questi filmati li verifichi ed operi di conseguenza.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.