CAOS AL PALIO DI SUSA: SI SPEZZA LA FUNE, BOTTE ALL’ARENA E TORNEO SOSPESO. LA VITTORIA (AI PUNTI) VA AL BORGO TRADUERIVI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image
(Foto Paolo Borea)

Un Palio 2014 da dimenticare per la Città di Susa. Quella che doveva essere una giornata di festa, dopo il rinvio dall’estate a causa del maltempo, si è trasformata in una rissa. Proprio nell’arena romana, dove si stava tenendo il torneo dei borghi.
Domenica pomeriggio, durante l’esecuzione della terza gara di tiro alla fune, è avvenuto uno spiacevole inconveniente. La corda si è spezzata durante la gara, mentre i tiratori erano intenti a contendersi la vittoria con il massimo sforzo.

Sono rimasti feriti dalla caduta due componenti della squadra del Borgo dei Cappuccini. Uno ha la spalla rotta, l’altro la vertebra incrinata, e sono finiti al pronto soccorso dell’ospedale, portati dal 118.

I tafferugli sono iniziati dopo, a causa dei un “fotografo” (non accreditato) che continua a scattare immagini mentre i due ragazzi erano ancora a terra, feriti. Questo atteggiamento ha provocato una dura reazione dei loro compagni, e da questo è scoppiata la bagarre tra partecipanti, mentre il fotografo scappava via. Sono dovuti intervenire i carabinieri a sedare la rissa.

Non c’era una corda di riserva, e questa mancanza ha creato ancora più nervosismo tra il pubblico e i partecipanti al torneo. È passata più di un’ora, quando alla fine i giudici di gara con i capi-borgo hanno “stabilito di sospendere il torneo, non trovando un accordo su come proseguire la competizione. Di conseguenza la vittoria è andata al Borgo di Traduerivi, visto che era primo in classifica per aver ottenuto più punti nelle altre due gare (giostra del saracino e tiro con l’arco). Anche questa decisione non è piaciuta a gran parte degli spettatori, così come a parecchi atleti, che sono usciti dall’arena per protesta.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.